AAVV – A Treasure To Find – Un omaggio ai Novembre

Pubblicato il 05/06/2015 da
voto
7.5
  • Band: VOSTOK
  • Durata: 00:50:13
  • Disponibile dal: 11/05/2015
  • Etichetta: Mag-Music Productions
  • Distributore:

Non sappiamo se sia stata una sorprendente coincidenza oppure una cosa studiata a tavolino da perspicaci menti, ma è indubbio che questo ottimo disco-tributo ai nostrani Novembre arrivi giusto giusto a puntino! E’ di pochissimo tempo fa, infatti, la tanto attesa notizia del prossimo rientro sulle scene, con un nuovo full-length album, della seminale band romana, seppur ad oggi composta soltanto dal leader Carmelo Orlando e dal fido chitarrista Massimiliano Pagliuso, senza più il fenomenale drummer e produttore Giuseppe Orlando. Ma, lasciando un attimo perdere il futuro prossimo dei nostri bravissimi portacolori, band fra le più sottovalutate dell’intero panorama metallico europeo e oltre, concentriamoci su questo tributo edito dal portale musicale Mag-Music: sono nove le formazioni chiamate ad omaggiare i Novembre, non tutte provenienti da ambiti strettamente heavy metal, ma certamente tutte connesse dalla passione per il gruppo da coverizzare tramite il rifacimento di una canzone a scelta. Ad esclusione dell’ultimo lavoro “The Blue”, tutti gli altri dischi composti dai fratelli Orlando sono qui rappresentati da almeno un brano, con l’exploit del capolavoro assoluto “Materia”, presente in questa raccolta per ben quattro volte. Diciamo subito che non c’è una reinterpretazione brutta o fuori luogo fra le nove tracce, ma chi scrive apprezza maggiormente le composizioni che più si allontanano dalle nostre classiche sonorità, in quanto i brani dei Novembre si prestano stupendamente a rifacimenti non esattamente metal. E’ quindi con mezzo stupore che assegniamo le palme di migliori cover agli Electric Sarajevo, all’accoppiata Vostok & Australasia, a Lauren Vieira dei Dreadnought e ai genovesi Demetra Sine Die: per i primi basti dire che la loro versione electro-post-rock di “Nothijngrad” è tanto commovente ed evocativa quanto l’originale; per i secondi, “Cold Blue Steel” diventa un dolcissimo brano elettronico guidato da una voce femminile languida e suadente; ottima anche la rilettura completamente pianistica (e senza voce) di “Jules”, affidata alla Vieira; mentre per “A Memory”, tratta dall’indimenticato masterpiece “Arte Novecento”, i Demetra Sine Die sfoderano tutta la loro classe cristallina. Dietro a questi quattro gioielli, non sono da meno le cover più ‘consone’ degli Shores Of Null, di Arctic Plateau e dei calabresi Lenore S. Fingers, la cui “Valentine” non prende nuovissime connotazioni ma si conferma semplicemente un pezzo clamoroso e stupendo. Chiudono la nostra personale classifica la one-man-band Shape e i L’Alba Di Morrigan, che uniscono abbastanza bene “Aquamarine” e “Geppetto” ma che, facendo così, perdono un po’ della grandeur di entrambe le canzoni. Insomma, un tribute-album ben pensato e ben realizzato, che si merita mezzo voto in più da assegnare alla lungimiranza dei ragazzi di Mag-Music, onesti e bravissimi a rispolverare finalmente un nome che per la musica italiana tutta dovrebbe significare molto di più. Da ascoltare più volte.

TRACKLIST

  1. Valentine - Lenore S. Fingers
  2. The Dream Of The Old Boats - Shores Of Null
  3. A Memory - Demetra Sine Die
  4. Aquamarine/Geppetto - L'Alba Di Morrigan
  5. Cold Blue Steel - Vostok & Australasia
  6. Nostalgiaplatz - Arctic Plateau
  7. Memoria Stoica/Vetro - Shape
  8. Nothijngrad - Electric Sarajevo
  9. Jules - Lauren Vieira
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti degli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.