BLUES PILLS – Blues Pills

BLUES PILLS – Blues Pills

Da un paio d’anni a questa parte non è un mistero che il retro rock sia tornato in gran voga, grazie soprattutto a formazioni come i Rival Sons, che hanno saputo riaccendere e catalizzare l’attenzione su questo genere. Poteva un colosso come la Nuclear Blast starsene a guardare? Ovvio che no, ed infatti l’etichetta discografica tedesca ha trovato una giovane band che in brevissimo tempo è finita sulla bocca di tutti. Stiamo parlando dei multietnici Blues Pills e del loro tanto atteso debutto discografico, realizzato dopo tre EP di grande qualità. Il nuovo “Blues Pills” prosegue sullo stesso binario stilistico delle precedenti release con dieci canzoni di rock/blues che puntano tutto su impatto e groove. “High Class Woman”, titolo emblematico, fa subito capire che il motore trainante della band è la voce della giovane Elin Larsson, una cantante cresciuta a pane e Janis Joplin. La chitarra acida su “Jupiter” ci riporta con la mente negli anni Settanta, quando produzioni minimali ma ben architettate riuscivano a far risaltare al meglio voci e strumenti. Su “Black Smoke” l’anima soul della Larsson può esprimersi senza freni, accompagnata dalla fida sei corde dell’ispirato Dorian Sorraux. L’apice del disco arriva con “Devil Man”, pezzo non inedito, ma che in breve tempo è diventato il cavallo di battaglia dei Blues Pills. La canzone suona veloce ed incalzante, grazie ad una solida sezione ritmica che supporta linee vocali decise. Con “The River” ritmi lenti, atmosfere soavi ed una voce che lascia a bocca aperta stordiscono l’ascoltatore con un potente mix di emozioni. Blues e rock si fondono nel modo più classico possibile, è davvero difficile pensare che la band si sia formata solo da pochi anni, perché la loro musica sembra davvero provenire da un lontano passato. Il disco non mostra punti deboli, ogni capitolo possiede anima e personalità, la band non si limita a prendere spunti dai grandi nomi del passato, ma mette il suo tocco in ogni nota tanto da risultare riconoscibile sin dal primo ascolto. I fan dei The Doors, Cream, Janis Joplin e Jimi Hendrix troveranno in “Blues Pills” tutto ciò che cercano: lasciarsi scappare il debutto discografico di questo straordinario gruppo sarebbe davvero uno scempio imperdonabile. Gli ottimi recenti piazzamenti in classifica del disco sono la dimostrazione che la buona musica non ha età: non servono produzioni iperpompate e solide campagne promozionali, qui a parlare sono solo le canzoni.



Informazioni Album

Durata: 00:53:20

Disponibile dal: 21/07/2014

Etichetta: Nuclear Blast

Distributore: Warner Bros

Tracklist

1. High Class Woman

2. Ain't No Change

3. Jupiter

4. Black Smoke

5. River

6. No Hope Left For Me

7. Devil Man

8. Astralplane

9. Gypsy

10. Little Sun


Link

Ultimi contenuti correlati

Consulta l'archivio per: BLUES PILLS

I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti degli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.

  • sciacallo010

    Semplicemente fantastici.

  • MagliettaUmida

    mi è piaciuto molto questo disco

  • Disciple of the Watch

    Dato che si fa un gran parlare di questa band, ho deciso di affidarmi direttamente alle mie orecchie, e… Bellissimo disco!

  • Raffaele

    Lavoro davvero notevole, sicuramente tra le migliori pubblicazioni di quest’anno. Spero davvero di poterli vedere, e soprattutto sentirli, in Italia