CANI RADAR – Cani Radar

CANI RADAR – Cani Radar

Ci piace immaginare che Tommy Talamanca dei Sadist abbia prodotto questo “Cani Radar” dell’omonima band genovese per pura sopravvivenza, perché se così non fosse comincerebbe a vacillare la nostra stima per un tale pezzo da novanta del metal tricolore. Questo perché ci è capitato di rado di ascoltare album (o demo) così raffazzonati, approssimativi, fastidiosi. Partiamo dal genere: un’accozzaglia indefinita del peggior alternative pop/rock tricolore, mischiato con dosi di Incubus e Alice In Chains. Sulla carta potrebbe essere una bomba, ma la realtà è ben diversa, come avrete intuito: non si possono ascoltare dei cori stonati addirittura in bella mostra in apertura dell’album: questo vuol dire che la band manca di autocoscienza, di capacità di giudizio. La direzione musicale è quantomeno confusa, e la tentazione di inseguire strade più commerciali è sempre dietro l’angolo, dimenticando quanto sia difficile azzeccare anche in questo senso qualcosa di interessante. Otto pezzi che definiremmo un disastro, spruzzati di testi dozzinali (se voleste farvi scrivere una poesia romantico-intellettualoide da un fresco reduce dell’Oktoberfest quando ancora l’alcool scorre nelle sue vene otterreste risultati migliori), e prodotti neanche troppo bene (come vedete abbiamo evitato di parlare del monicker perché ormai sarebbe come sparare sulla Croce Rossa). Non ci siamo proprio, e francamente non immaginiamo niente di decente all’orizzonte. Forse è meglio lasciar perdere i pezzi originali e riciclarsi come cover band.



Informazioni Album

Durata: 00:31:46

Disponibile dal: 01/11/2012

Etichetta:

Distributore:

Tracklist

1. Parole

2. Distante

3. Altea

4. Prototipo

5. Muri di Polvere

6. Media Follia

7. Neve Lenta

8. Potere Quotidiano


Link

Consulta l'archivio per: CANI RADAR

I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti degli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.