CORRUPT MORAL ALTAR – Whiskey Sierra

CORRUPT MORAL ALTAR – Whiskey Sierra

Siamo al terzo EP in due anni per questo quartettto britannico, che con “Whiskey Sierra” torna a darci un saggio del suo fresco e vitale grindcore. Un lavoro in cui prevale nettamente la vena groovy del genere, con diversi riffoni a richiamare influenze sludge e stoner e una sezione ritmica che non calca troppo la mano su blast-beat e parti serrate ad oltranza. In terra d’Albione c’è chi già li sta definendo come una versione grind di Iron Monkey, Charger e Raging Speedhorn, ma si sa che la “stampa” del posto è spesso oltremodo benevola nei confronti delle realtà locali. Senza voler togliere nulla alle abilità dei Corrupt Moral Altar, che si presentano con un sound e una tracklist davvero ispirati e massicci, potremmo semplicemente accostare la loro proposta a quella dei Leng Tch’e degli inizi, rivisti magari in chiave più heavy. Una pirotecnica esplosione di grandi riff che si muovono sulla granitica impalcatura allestita da un basso corposo e da una batteria dinamica e dal grandissimo impatto. Quattro tracce per dieci minuti di galoppate frenetiche diluite in digressioni da headbanging; un buon equilibrio fra le varie anime e registri, uno sviluppo logico e molto concreto, legato almeno in parte a classici minutaggi grind. Un EP che si fa ascoltare e riascoltare con grande piacere. In definitiva, le premesse ci sono tutte per ricevere quanto prima un album maturo e di grande qualità. Attendiamo fiduciosi.



Informazioni Album

Durata: 00:10:24

Disponibile dal: 08/07/2013

Etichetta: Dead Chemists Records

Distributore:

Tracklist

1. Whiskey Sierra

2. Lord

3. Politics Is A Bargain Between Beggars

4. You Don't Have To Go To Clown College


Link

Ultimi contenuti correlati

Consulta l'archivio per: CORRUPT MORAL ALTAR

I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti degli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.