GALLOWS – Orchestra Of Wolves

GALLOWS – Orchestra Of Wolves

Meglio tardi che mai. E’ dal 2005 che i Gallows incendiano l’UK con alcuni dei live show tra i più distruttivi a cui possiate assistere. Con un frontman come il rosso Frank Carter non ci si può aspettare di meno: dopo aver dichiarato che la band non durerà più di cinque anni (“Sono un tatuatore, cantare è solo un hobby. Ho già lasciato la band quattro volte…”) il pazzo si è procurato sul palco un colpo di frusta tanto pesante che i medici erano convinti fosse vittima di un incidente stradale. Un contenitore davvero troppo piccolo per tanta furia distruttiva e attitudine, e una band da possedere subito prima della deflagrazione dichiarata. “Orchestra Of Wolves”, autoprodotto, esce nella sua prima incarnazione per la In At The Deep End Records, per poi essere pubblicato negli States dalla Epitaph e in Europa dalla major Warner Bros (oggi in Italia). Genere? Un punk hardcore deragliante, iperteso, energico e stridentemente heavy, forse poco adatto ad essere racchiuso in un disco poiché la rabbia che il gruppo sprigiona dal vivo è quasi informe, giusto come la prova vocale di Frank, spesso sguaiata e indegna di essere chiamata ‘cantare’. La produzione tra l’essenziale e lo scarno giova molto alle bombe sonore come “Come Friendly Bombs”, che ricorda i Black Flag, o la violenta “Six Years” che gioca con le dissonanze dei Converge, sicuramente da ascoltare ad alto volume. “Rolling With The Punches” ospita sia delle gang vocals che spaccano gli zigomi sia delle keyboards sinistre, seconde nel disturbare solo alla title track, che narra di violenza carnale dal punto di vista del violentatore. Le chitarre appena distorte riescono lo stesso a corrodere e a graffiare, anche in occasionali e deleteri (per il vostro fisico) breakdown. Il fantasma degli Amen aleggia in tutte le dodici tracce, ma è più una questione di attitudine, ci mancava questo senso di tangibile pericolosità. Per una volta non bollateli subito come l’ennesima invenzione di Kerrang!, i Gallows sono un gruppo da sperimentare, e possedere, in assoluta fretta.



Informazioni Album

Durata: 00:36:02

Disponibile dal: /11/2007

Etichetta:

Distributore: Warner Bros

Tracklist

1. Kill the Rhythm

2. Come Friendly Bombs

3. Abandon Ship

4. In the Belly of a Shark

5. Six Years

6. Rolling with the Punches

7. Last Fight for the Living Dead

8. Just Because You Sleep Next to Me Dosen't Mean You're Safe

9. Will Someone Shoot That F**king Snake

10. Stay Cold

11. I Promise This Won't Hurt

12. Orchestra of Wolves


Link

Ultimi contenuti correlati

Consulta l'archivio per: GALLOWS

I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti degli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.