LOU REED & METALLICA – Lulu

Pubblicato il 25/10/2011 da
voto
5.0
  • Band: METALLICA
  • Durata: 01:27:12
  • Disponibile dal: 31/10/2011
  • Etichetta: Warner Bros
  • Distributore: Universal

Lou Reed, classe 1942, uno dei cantautori americani più influenti e citati della storia del rock. A partire dagli anni Sessanta, prima con i Velvet Underground poi in veste solista, ha scritto musica capace di influenzare un’era, raccogliendo milioni di proseliti in tutto il mondo con i suoi testi scioccanti (sesso e droga erano tematiche molto ricorrenti) ed il suo cantato/parlato entrato di diritto nella storia del rock. I Metallica sono semplicemente la più famosa heavy metal band del pianeta (oltre cento milioni di dischi venduti), massimi esponenti del movimento thrash metal nato nella Bay Area ad inizio anni Ottanta, ora superstar internazionali capaci di vendere milioni di copie ad ogni loro nuova uscita discografica. Possono due entità talmente differenti trovare un punto di collegamento per dar vita ad un progetto unico ed irripetibile, scrivendo magari musica mai sentita prima? “Lulu” è il frutto di questa collaborazione, nata quasi per caso quando i cavalieri del fulmine e Lou Reed si sono ritrovati sul palco a suonare tutti insieme nel 2009 per il venticinquesimo anniversario della Rock And Roll Hall Of Fame. “Lulu” è un disco molto particolare, ispirato alle opere del drammaturgo espressionista tedesco Frank Wedekind, “Lo Spirito Della Terra” e “Il Vaso Di Pandora”. Il disco si apre con “Brandeburg Gate”, dolci arpeggi accompagnano il profondo cantato di Reed, qui intento a narrare una storia con il suo celebre timbro basso ed intenso. Dopo pochi secondi Hetfield ed Hammett si presentano con i loro proverbiali riff pesanti e distorti, in un giro fisso di accordi che diventa una litania cantata in modo ossessivo dal buon Lou, qui in grande spolvero. Le prima incertezze si presentano però con la successiva “The View”, brano cadenzato e solenne, in cui voce e musica paiono due entità diverse, slegate fra loro, quasi incollate a forza. Questa sensazione ci accompagna per tutto l’ascolto del disco: quasi sempre la voce di Reed viene sovrastata da chitarre eccessivamente distorte e predominanti, senza creare nessun tipo di amalgama tra il cantato e gli altri strumenti. Inoltre, l’eccessiva durata di gran parte dei brani tende a ridurre l’attenzione, specie perché di idee clamorose o colpi di genio se ne vedono ben pochi. Gli oltre undici minuti di “Cheat On Me”, canzone soave ed introspettiva, finiscono per annoiare, perché soluzioni melodiche di indubbio gusto vengono riproposte all’infinito. Si prosegue con “Frustration”, un midtempo dove voce narrante e musica suonano su binari differenti, quasi come se ci trovassimo di fronte ad una sovraincisione di due canzoni indipendenti l’una dall’altra. I diciannove minuti della conclusiva “Junior Dad” racchiudono fortunatamente diversi spunti interessanti, a partire dalle melodie e dalla veste rock/cantautorale del pezzo, ma il minutaggio diventa davvero eccessivo. “Lulu”, in definitiva, è un disco più vicino alle sonorità tipiche di Lou Reed, ma suonato con eccessiva rabbia e potenza da parte dei Metallica, che non hanno saputo condire il loro stile con quello del cantautore americano. L’idea che ci siamo fatti è quella di un’importante occasione persa a causa dell’incapacità da parte di due entità ben definite come i Metallica e  Reed di venirsi incontro, di stare insieme, conoscersi e scrivere musica frutto di due anime in stretto contatto. I pochi brani degni di nota finiranno per venire dimenticati a causa dei troppi errori fatti durante le sessioni di songwriting. Un flop, per molti annunciato da tempo.

Vuoi esprimere la tua opinione su ‘Lulu’? Discutine sul Forum

TRACKLIST

  1. Brandenburg Gate
  2. The View
  3. Pumping Blood
  4. Mistress Dread
  5. Iced Honey
  6. Cheat On Me
  7. Frustration
  8. Little Dog
  9. Dragon
  10. Junior Dad
1 commento
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti degli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.