OBITUARY – Left To Die

Pubblicato il 21/08/2008 da
voto
5.5
  • Band: OBITUARY
  • Durata: 00:20:42
  • Disponibile dal: 11/08/2008
  • Etichetta: Candlelight
  • Distributore: Audioglobe

Un EP solo per completisti e fan sfegatati, questo “Left To Die” degli Obituary. Quattro tracce più un videoclip che davvero non aggiungono nulla di significativo nè alla discografia degli Obituary, nè al catalogo della Candlelight Records. Vero, nella breve tracklist compaiono due inediti, ma purtroppo ci tocca segnalare come entrambi si assestino sugli stessi, mediocri, livelli qualitativi dei recenti “Frozen In Time” e, soprattutto, “Xecutioner’s Return”. La title track, in verità, offre qualche riff discreto o, per lo meno, una struttura abbastanza efficace, ma l’opener “Forces Realign” suscita sbadigli già dopo pochi secondi, palesando più che mai la grave carenza di ispirazione che ultimamente regna in casa Obituary. Assai più convincenti, come ovvio, la cover di “Dethroned Emperor” dei Celtic Frost e, soprattutto, la ri-registrazione della mitica “Slowly We Rot”, che però in questo contesto non fa altro che far risultare ancora più moscio il nuovo materiale della band. In pratica, è come se gli Obituary si fossero buttati la zappa sui piedi con questa scelta. Infine, poco o nulla da dire sul videoclip di “Evil Ways”: semplicissimo e privo di fronzoli, sarà già stato visto da tutti voi su youtube o sui siti del gruppo. Il pezzo, comunque, è senz’altro il migliore tra quelli inclusi in “Xecutioner’s Return”. Insomma, non c’è granchè da segnalare in questa release… se pensavate a un pronto riscatto da parte della band dopo il tonfo dell’ultimo full-length, è meglio che vi mettiate l’anima in pace e continuate ad ascoltare i primi lavori. La crisi persiste.

TRACKLIST

  1. Forces Realign
  2. Dethroned Emperor (cover Celtic Frost)
  3. Slowly We Rot (2008)
  4. Left To Die
  5. Evil Ways (video)
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti degli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.