SCRAT TILL DEATH – Inborn Ignorance

SCRAT TILL DEATH – Inborn Ignorance

Gli Scrat Till Death sono una piccola band proveniente da Bolzano che prova a suonare, a detta loro, un progressive nu-metal. Una scelta pretenziosa e già difficile di per sé, se poi le doti musicali in possesso non sono proprio delle migliori in circolazione la missione diventa ancor più difficile. Diciamo che l’idea di progressive del quintetto è dettata dal cambio continuo di tempi e atmosfere, senza fare particolarmente caso al fatto che le composizioni abbiano un senso logico e compiuto. Il nu-metal invece sta soprattutto nelle parti vocali ad opera di Lex, molto simili a quelle di Fred Durst (Limp Bizkit) in certi momenti (con molta, molta imprecisione in più), oltre che in certe ritmiche moderne e “rimbalzate”. Onestamente sentendo questo “Inborn Ignorance” gli aspetti positivi che abbiamo notato sono stati decisamente pochi, forse ci viene da apprezzare giusto l’ingenuo coraggio di questi ragazzi nell’addentrarsi in un territorio tanto ostico e difficile. Purtroppo gli aspetti su cui lavorare duramente sono, per contro, molteplici. Oltre alla coesione e alla linearità nel songwriting da parte degli strumentisti, consiglieremmo al vocalist di mettersi sotto e fare qualcosa per migliorare le sue partiture melodiche che sono sempre stonate… e neanche di poco. In alternativa ricordiamo che le parti melodiche non sono obbligatorie. Consiglieremmo anche una produzione decente che, per il genere che i nostri vorrebbero fare, è  semplicemente il minimo sindacale. Per ultimo scusateci, ma non abbiamo capito se “Inborn Ignorance” è un demo, un EP o un full length: se si trattasse di un demo certi errori sarebbero parzialmente scusabili, diversamente no.



Informazioni Album

Durata: 00:31:58

Disponibile dal: /05/2010

Etichetta:

Distributore:

Tracklist

1. Inborn Ignorance

2. Point of Safe Return

3. Access To Justice

4. Silk String

5. Broken Heart Syndrome


Link

Consulta l'archivio per: SCRAT TILL DEATH

I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti degli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.