DARK TRANQUILLITY: ascolta ‘The Science Of Noise’

“The Science Of Noise”, un nuovo brano dei DARK TRANQUILLITY, può essere ascoltato di seguito o su Metalsucks. Il nuovo album “Construct” verrà pubblicato il 27 maggio dalla Century Media Records.

dark tranquillity - construct - 2013



Ultimi contenuti correlati

Consulta l'archivio per: DARK TRANQUILLITY

I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti degli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.

  • executioner341

    Staff…………ancora non l’avete capito che su You Tube e’ piu’ facile che il video in questione se non autorizzato dalla Century Media viene tolto???
    ….Comunque vi vengo in contro…

    http://www.metalsucks.net/2013/04/25/exclusive-track-premiere-dark-tranquillitys-the-science-of-noise/
    Questa canzone convince di piu’ di ” For Broken Words”….anche se devo ammetere che ancora non siamo arrivati dove questa band meriterebbe di stare.
    ….possibilissimo che mi sbagli m/ m/

  • davidgilmour

    Canzone stupenda.. amo questa band!

  • Sapry

    Non male, meglio dei 3 album precedenti, Anche se ormai il capolavoro THE Gallery rimane l’apice della loro discografia

  • 365chaosriddendays

    Personalmente ritengo “The Science Of Noise” e “For Broken Words” meritevoli di un giudizio positivo. Il modo in cui le hanno scritte lascia sperare che forse si potrà incappare in un prodotto degno del loro nome, forse con “We Are The Void” hanno voluto proporsi in qualcosa che a tratti li ha dirottati su lidi sonori non troppo familiari a chi li segue, un disco che poteva dare molto di più ma comunque non pessimo.. Spero che i “Dark Tranquillity” siano riusciti a fare di “Construct” ciò per cui credo che molti di noi li abbiano amati nel passato grazie a dischi come “Damage Done, Character, The Mind’s I, Skydancer, The Gallery” e tra i più recenti “Fiction” li ha mantenuti comunque degni di rispetto seppur non all’altezza dei suoi predecessori, poi, io non mi permetto di dire che siano una band sufficiente, anzi, non mi pare il caso, a parte “Haven” che l’ho buttato per sempre nel dimenticatoio dopo 5 o 6 ascolti forse, ma ora basta scrivere, si attende con impazienza il nuovo disco, saluti!

  • spectral sorrow

    questo è ovvio non si discute però spaccano ancora cazzo

  • http://www.facebook.com/enrico.guardigli Enrico Guardigli

    Che sorpresa!

  • http://www.facebook.com/marco.gallarati.92 Marco Gallarati

    Pensa che il disco che più si avvicina a questo nuovo è proprio Haven… :)

  • 365chaosriddendays

    Ciao Marco, ho appena finito di leggere l’intervista fatta a Stanne ed i commenti traccia per traccia e in effetti pare che il disco si avvicini a “Haven” ma dato che sono empirico aspetto di poter sottoporre “Construct” ad ascolto, ti dirò che il fatto di averlo descritto come il disco che non è tra i più veloci mi incuriosisce parecchio, poi, si dice che il suono sia piuttosto raffinato e questo è bene. Pare che possa stare tranquillo dato che si è lasciato intendere che il nuovo lavoro non sarà una copia, in fondo, può anche darsi che sarà una sorpresa di eccelso splendore, sono pur sempre una signora band, aspetterò, saluti a te ragazzo! :)