HELREIDH: album in uscita il 9 novembre

Riceviamo e pubblichiamo:

Chi ama un progressive metal melodico ma senza compromessi, troverà il nome HELREIDH con ogni probabilità familiare. Sì, si tratta proprio della band in azione nella seconda metà degli anni Novanta, nel corso della quale realizzo due eccellenti album, prima di intraprendere un lungo silenzio, che il nuovo ‘Fragmenta’ ora si accenna a spezzare.
Ricordate le melodie emozionanti del debutto, ‘Mémories’, uscito nel 1997? O le sonorità variegate ed eleganti del doppio EP che lo seguì, ‘Fingerprints of the Gods’. Queste due release seppero portare ai tempi gli HELREIDH all’attenzione di molti appassionati di progressive metal, prima che i classici problemi interni portassero la band ad interrompere l’attività, prima addirittura di poter pubblicare il già annunciato secondo full-length, ‘Earth Chronicles’.
Ebbene, queste due release hanno finalmente trovato un successore degno di questo nome, sotto forma del nuovo ‘Fragmenta’, un album che non si limita a recuperare lo spirito dei vecchi HELREIDH, ma porta con sé numerosi elementi di novità, a cominciare da un line-up fortemente rinnovata. A fianco dei membri fondator Yorick (chitarra) e Luca Roggi (batteria), gli HELREIDH anno 2012 sono composti anche da Max ‘The Voice’ Bastasi (voce), Aligi Pasqualetto (tastiere) e Francesco ‘Frana’ De Paoli (basso, ex-Raising Fear). Ancor più importante, si muovono su uno spettro musicale ancor più ampio. Le radici progressive della band restano assolutamente evidenti, ma vengono arricchite da elementi  classic rock, hard rock e di rock progressivo.
Il titolo già dice molto: ‘Fragmenta’, una raccolta di frammenti, di storie ancora da raccontare. E le storie che raccontano i singoli pezzi sono molto differenti tra loro: canzoni che risalgono alla prima fase della band, idee musicali che derivano da altri progetti e canzoni completamente nuove, scritte per l’occasione, si uniscono a creare un suono che mescola in parti uguali passione, potenza, emozione ed intensità musicale.
Per farla breve, con questo disco gli HELREIDH sono riusciti a superare loro stessi, creando un suono più heavy e complesso, ma anche immediato e coinvolgente, ricco di echi progressivi e sinfonici. Chi ama Savatage, Kamelot ed Ayreon avrà da che divertirsi con questo nuovo ‘Fragmenta’, un disco che merita di essere considerato di per sé, indipendentemente da ogni possibile paragone.
HELREIDH are back, with a progressive vengeance!
(Sandro Buti, Metal Maniac)

http://www.pureprog-records.com/bands/view/194/Helreidh
www.facebook.com/herleidh
www.reverbnation.com/helreidh
www.pureprog-records.com/



Ultimi contenuti correlati

Consulta l'archivio per: HELREIDH

I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti degli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.