IRON MAIDEN: mai usato i dati del file sharing per pianificare i tour

Andrew Teacher della Musicmetric.com, compagnia che analizza il file sharing e altri dati relativi al traffico sulla rete, ha smentito le notizie circolate in rete in questi giorni, secondo le quali gli IRON MAIDEN avrebbero sfruttato le statistiche della società per pianificare i propri tour. Secondo tali notizie il gruppo avrebbe fissato i concerti preferenzialmente laddove i loro dischi erano maggiormente scaricati tramite BitTorrent. Teacher ha specificato che tali notizie sono nate da una scorretta interpretazione di un articolo precedentemente pubblicato sul The Guardian che indicava come la band grazie al suo fitto calendario di date live avesse “convertito i fan che effettuano file sharing in spettatori paganti”. Questa la dichiarazione di Teacher:

“Non abbiamo mai detto che gli IRON MAIDEN hanno usato i nostri dati per pianificare i tour, abbiamo semplicemente detto che la band è popolare e che i dati di BitTorrent generalmente possono essere utili per sapere dove una band è più popolare”. 

iron maiden - steve harris live milano - 2013



Ultimi contenuti correlati

Consulta l'archivio per: IRON MAIDEN

I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti degli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.

  • ThunderKiss91

    Infatti fare una ricerca del genere era troppo stupido. Gli Iron Maiden farebbero sold out da qualsiasi parte…

  • Mr_Picklenose

    e vi conviene perchè se tali dati dovessero esser venduti regolarmente a società di marketing il file sharing di questo sito sarebbe tutt’altro che sicuro…e quindi ciaociao utenti…

  • executioner341

    A gli Iron Maiden non servono queste scemate Pagliacci!!!

  • Umberto

    Loro non ne hanno bisogno e ok, ma per i gruppi che fanno fatica ad affermarsi ovunque secondo me è una buona idea, cercando di compensare il fatto che si scarica illegalmente con questo per me è giusto.

  • Gian Claudio Battaglia

    non credo abbiano problemi a riempire gli stadi

  • godsofshit72

    che stupidata……manco la fatica di commentarla spreco……-6 mesi a”scream to me bolognaaaaaa” ……evvai non vedo l’ora

  • Rosario Pellecchia

    come se agli Iron Maiden,cioè la band “heavy metal” per eccellenza assieme ai Judas Priest,servissero i dati di chi scarica le canzoni illegalmente.Fanno sold out in ogni dove da più di 20 anni e sono conosciuti anche da chi non ha mai ascoltato nulla di loro,grazie a pubblicità varie e notorietà.In poche parole,i numeri 1.

  • The Major 86

    …ok…e anche se fosse?…dove stà il problema?

  • Pier

    anche se fosse a me andrebbe bene! se non voglio che mi “controllino” non scarico…altrimenti, se è un piccolo modo di ripagarli dell’aver rubato un disco..ben venga!

  • The Major 86

    siamo in due!!! UP THE IRONS!

  • godsofshit72

    vedi che bello? metton d’accordo tutti:giovani e “vecchietti”dai 13enni ai 50enni……..in pochi come loro