MUNICIPAL WASTE: pronta la birra “Toxic Revolution”

I MUNICIPAL WASTE hanno lanciato la loro birra “Toxic Revolution”, in collaborazione con il birrificio Three Floyds. Maggiori informazioni su 3floyds.com

municipal waste - toxic revolution - 2013



Ultimi contenuti correlati

Consulta l'archivio per: MUNICIPAL WASTE

I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti degli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.

  • Wildcat

    L’etichetta spacca, ma metto le mani avanti e senza saper una cippa dico che probabilmente la birra no, o nel migliore dei casi sarà una birra bevibile, come sempre accade in questi casi.
    Però potrei pure dire una sbagliarmi dicendo una cazzata, alla fine son degli evidenti ubriaconi, magari c’han messo anche passione da alcolizzato oltre che il marchio, chi lo sa.

  • http://www.facebook.com/people/Vittorio-Brun/580562242 Vittorio Brun

    beh, almeno non è la solita pils/lageraccia del cazzo che fanno di solito i gruppi…

  • Wildcat

    Questo è pure vero! xD

  • Fomentor

    ho visto vari video in cui Dave Witte fa lo sborone e commenta vari tipi di birra, magari questa è la volta buona…

  • http://www.facebook.com/people/Alessio-Giacometti/1565267013 Alessio Giacometti

    bhe…. a vedere il sito del birrificio…..mi sembrano abbastanza fantasiosi per evitarsi la solita pils o lagere….ce n’è per tutti i gusti….e la grafica delle bottiglie è eccezionale….

  • The Wicker

    Sarà sicuramente radioattiva!

  • http://www.facebook.com/people/Alessio-Giacometti/1565267013 Alessio Giacometti

    ora che ho guardato meglio l’etichetta c’è scritto “stout ale” quindi sarà una birra in stile guinnes più o meno….con probabilmente l’impronta che ci danno gli americani che di solito è bella fantasiosa…

  • Wildcat

    La Guinness rimane la mia preferita fra le ‘stout’ che ho assaggiato, in ogni caso c’è da dire che per assaggiare le birre originali bisogna andare nei posti dove le producono, perchè certamente una Guinness presa al supermercato ed imbottigliata industrialemente non può esser al livello di quella prodotta e distribuita in Irlanda. (e probabilmente neppure quella in tanti pub dove l’annacquano, una volta litigai con un tizio e dovetti fargli notare le bollicine enormi tipiche della Brasilena, bibita al caffè tipica delle mie parti xD)

  • http://www.facebook.com/people/Alessio-Giacometti/1565267013 Alessio Giacometti

    bhe non dirlo a me che ho vissuto un anno a Dublino tra l’altro a 10 minuti a piedi dalla fabbrica della guinnes…. ;-) però diciamo che lo stile stout oramai è ben consolidato e quando si parla di birre prodotte da piccoli birrifici si tratta di prodotti ben diversi da quelli più industriali come può essere una guinnes…
    ps. qui da noi ne esistono ben pochi di locali dove sanno spillare una guinnes come dio comanda…..