SUICIDE SILENCE: guarda il documentario su Mitch Lucker

Di seguito il documentario sul defunto cantante dei SUICIDE SILENCE, Mitch Lucker. Il video sarà presente sul DVD “Suicide Silence – Ending Is The Beginning: The Mitch Lucker Memorial Show“ in uscita il 17 febbraio e contenente le registrazioni dello show tenuto il 21 dicembre 2012 in memoria del ragazzo scomparso l’1 novembre 2012 per le ferite riportate in un incidente stradale.



Ultimi contenuti correlati

Consulta l'archivio per: SUICIDE SILENCE

I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti degli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.

  • asd555

    Sono stati i Suicide Silence che mi hanno avvicinato al deathcore e a generi musicali più estremi.
    All’epoca, la cosa che più mi colpì fu proprio lo scream acuto e potente di Mitch Lucker, ero incuriosito da tutta quella grinta esplosiva.
    Non che Eddie Hermida sia da meno, ma Mitch Lucker era una sorta di icona, pur nel suo piccolo, un po’ come Freddie Mercury.
    Un grande, andato via troppo presto.

  • The Major 86

    Paragone abbastanza rischioso…
    Comunque per me erano e sono bravissimi…ho avuto la fortuna di riuscire a vederli poco prima che Mitch facesse la cazzata…in un posto di merda…con 4 gatti…sono stati super professionali…hanno pestato come diavoli!!
    Non vedo l’ora di sentirli con Eddie dal vivo!

  • Guest

    Non vorrei rischiare di apparire cinico ma ritengo eccessivo addiritura dedicare un documentario, manco si trattasse di Chuck Schuldiner! Tutto sommato hanno i loro fans, ma per me resta una operazione commerciale dal valore artistico tutt’altro che spiccato. O forse dico così solo perché non li adoro… Bah

  • asd555

    Hai ragione, tra i due frontman che ho citato quanto a popolarità naturalmente c’è un abisso, ma non mi è venuto in mente paragone migliore… In ogni caso volevo dire che ogni band ha il suo membro iconico, il tizio di turno che ti fa pensare immediatamente a quella data band.
    Per i Queen è Freddie Mercury come per i Suicide Silence è Mitch Lucker, o Angus Young (con la sua divisa da scolaro!) per gli AC/DC, per citarne un altro.

  • asd555

    Sono d’accordo con te, ma quando muore un artista purtroppo è così, si finisce sempre con il voler “vendere” la sua immagine a tutti i costi e in tutte le forme.

    Per quanto riguarda il valore artistico non saprei, alla fine di queste opere commemorative ce ne sono un infinità, era prevedibile.

  • sciacallo010

    Più che altro il paragone è azzardato perchè Freddie è stato più del frontman di una band, è stata la fonte d’ispirazione di tantissimi musicisti dei più disparati generi, anche notevolmente famosi, è stato un grandissimo cantante, musicista, songwriter, da molti considerato il più grande cantante rock di sempre.

    Confrontarlo con Lucker (che conosco poco ma) che non penso abbia influenzato nessuno, o comunque non più di tanta gente è decisamente è abbastanza esagerato quindi.

  • asd555

    Premettendo che i Queen sono una delle mie band preferite e che per me, Freddie Mercury è IL frontman, il paragone era rivolto comunque nei confronti di Eddie Hermida, ossia ho detto che Mitch Lucker è stato l’icona della band e che appunto (come Freddie Mercury) risulta insostituibile.

    Non volevo scatenare polemiche ma non saprei esporre il concetto meglio di così senza tirare in ballo un altro artista ugualmente insostituibile, chiedo venia.

  • The Major 86

    uno dei motivi principali è quello di raccogliere dei soldoni per la figlia di Mitch (quindi più che onorevole)…devono stare attenti però a non fare come i vari sevenfold,slipknot che attraverso la morte di un componente ci stanno guadagnando come maiali

  • grif_ith

    Concordo su tutto…sopratutto su quest’ultima parte…qualcuno ha detto Dimebag Darrel?

  • The Major 86

    dlin dlin dlin dlin …Bingo.

  • Syward77

    con questo chiudono l’era di Mitch visto che i prossimi Silence, cosa che tutti si attendono, saranno un’ altra creatura, con buona pace dei fans conquistati con i primi album

  • Marty Mc Fly

    R.i.p. Al di là di tutto

  • Rosario Pellecchia

    oddio ho capito che intendi dire però stai equiparando una leggenda(Freddy e i Queen sono il mio gruppo preferito) ad una nullità,perchè se celebrate uno che non ha combinato niente nella vita come lui allora celebrate anche me quando morirò

  • The Major 86

    si vabè…ha suonato in gran parte del mondo…non sò…hai fatto di meglio?
    Nel senso non è una leggenda , Mitch…ma nemmeno l’ultima delle merde eh!

  • Rosario Pellecchia

    si ma in quanti lo conoscono?Io è la prima volta che lo sento nominare e il tizio di prima me lo paragona a Freddy… e poi appunto nemmeno io ho combinato di meglio infatti ho scritto se celebrate lui celebrate pure me…

  • The Major 86

    Non era un paragone con Freddy…ma con il ruolo primario che aveva nei queen…è diverso! Se hai fatto tournée in tutto il mondo sarò il primo a celebrarti :)

  • Rosario Pellecchia

    ah ora ho capito lui era indispensabile al suo gruppo come Freddy per i Queen ok :)

  • Shinn Alexandria

    Mitch Lucker R.I.P.
    Sei una leggenda e lo sarai sempre per me!