BLUE CHEER – Vincebus Eruptum

BLUE CHEER – Vincebus Eruptum

Il terzo Bellissimo di giugno è "Vincebus Eruptum" dei BLUE CHEER!

THE WANKERSS – Blackborn

THE WANKERSS – Blackborn

La recensione di "Blackborn" dei THE WANKERSS: "Questi ragazzi non hanno paura di osare soluzioni apparentemente ostiche, ma al contempo ingegnose. Intelligenti e audaci".

TONY MILLS – Over My Dead Body

TONY MILLS – Over My Dead Body

La recensione di "Over My Dead Body" di TONY MILLS: "Il disco raccoglie undici episodi densi di sbalzi di umore, che sovente rievocano le algide atmosfere scolpite su 'Rage For Order' dei Queensrÿche".

TURBOWOLF – Two Hands

TURBOWOLF – Two Hands

La recensione di "Two Hands" dei TURBOWOLF: "Il collettivo britannico è destinato a diventare una delle realtà più interessanti del cosiddetto panorama 'alternative'".

RAVEN – La battaglia continua

RAVEN – La battaglia continua

"Non faccio uso di droghe, bevo poco e non ho mai fumato. Riesco ancora a toccare tutte le note così come facevo quarant'anni fa, è grandioso!".

GRAAL – Chapter IV

GRAAL – Chapter IV

La recensione di "Chapter IV" dei GRAAL: "Un lavoro potenzialmente ambizioso e multisfaccettato, dal quale emergono una serie di gradevoli intuizioni, purtroppo non concretizzate a dovere in fase di realizzazione".

SANTA CRUZ – Santa Cruz

SANTA CRUZ – Santa Cruz

La recensione di "Santa Cruz" dei SANTA CRUZ: "Il disco si accomoda come un pigro bradipo in una serie di soluzioni derivative, sovente infarcite di stucchevole melassa".

CRYSTAL BALL – LifeRider

CRYSTAL BALL – LifeRider

La recensione di "LifeRider" dei CRYSTAL BALL: "Il disco contiene dodici episodi accattivanti, nei quali viene ampliato il concetto di 'melodic hard rock', profumato da aromatiche spezie estratte dal power metal coniato da Helloween e Gamma Ray".

SOUL RACERS – Kill All Hipsters

SOUL RACERS – Kill All Hipsters

La recensione di "Kill All Hipsters" dei SOUL RACERS: "Un lavoro discretamente efficace nella sostanza, sebbene a tratti risulti acerbo e impersonale".

LA MENADE – DisumanaMente

LA MENADE – DisumanaMente

La recensione di "DisumanaMente" delle LA MENADE: "I dieci episodi contenuti in questo lavoro esprimono il linguaggio urticante del metal moderno, elegantemente impreziosito da asperità progressive e da rivoli costanti di melodia".

MAGNUM – Escape From The Shadow Garden – Live 2014

MAGNUM – Escape From The Shadow Garden – Live 2014

La recensione di "Escape From The Shadow Garden – Live 2014" dei MAGNUM: "I dodici episodi contenuti in questo lavoro si ergono a brillante testimonianza dell'eccelso stato psicofisico di cui attualmente gode la band inglese".

THE VINTAGE CARAVAN – Arrival

THE VINTAGE CARAVAN – Arrival

La recensione di "Arrival" dei THE VINTAGE CARAVAN: "Il disco rimane lievemente offuscato dalla straordinaria qualità degli episodi inclusi nel suo predecessore, palesando alcuni lievi ma significativi cali di tensione all'interno della scaletta".

BAND OF SPICE – Economic Dancers

BAND OF SPICE – Economic Dancers

"Economic Dancers" della BAND OF SPICE è Hot Album su Metalitalia.com: "Un'opera di pregevole fattura contenente undici brani, meritevoli di sintetizzare le migliori caratteristiche di un genere sfruttato fino al midollo come il classic rock".

KING CRIMSON – Live At The Orpheum

KING CRIMSON – Live At The Orpheum

La recensione di "Live At The Orpheum" dei KING CRIMSON: "Un'opera che certifica la straordinaria salute psicofisica di cui gode tuttora un gruppo colto e intelligente per vocazione".

KOZA NOZTRA – Sancta Delicta – Atto I

KOZA NOZTRA – Sancta Delicta – Atto I

La recensione di “Sancta Delicta - Atto I” dei KOZA NOZTRA: “I protagonisti narrano con nero sarcasmo il decadimento irreversibile di una società in avanzato stato di decomposizione”.

LOIMANN – Drowning Merged Tantras

LOIMANN – Drowning Merged Tantras

La recensione di "Drowning Merged Tantras" dei LOIMANN: "L'opera è in grado di soddisfare esclusivamente l'esigente palato dei cultori delle sonorità più morbose e claustrofobiche".

FRONTIERS ROCK FESTIVAL 2015

FRONTIERS ROCK FESTIVAL 2015

Ecco a voi il reportage della seconda edizione del Frontiers Rock Festival!

THOSE FURIOUS FLAMES – Oniricon

THOSE FURIOUS FLAMES – Oniricon

La recensione di "Oniricon" dei THOSE FURIOUS FLAMES: "un lavoro poco ispirato nel quale i momenti di stanca oscurano i pochi spunti degni di interesse sparsi qua e là".

RAVEN – ExtermiNation

RAVEN – ExtermiNation

La recensione di "ExtermiNation" dei RAVEN: "Questo è heavy metal, signori".

REBELDEVIL – The Older The Bull, The Harder The Horn

REBELDEVIL – The Older The Bull, The Harder The Horn

La recensione di "The Older The Bull, The Harder The Horn" dei REBELDEVIL: "Varietà sembra dunque essere la parola chiave di un disco che non conosce significativi cali di tensione".