MARE COGNITUM – Phobos Monolith

MARE COGNITUM – Phobos Monolith

La recensione di "Phobos Monolith" dei MARE COGNITUM: "la one-man band californiana ancora una volta alle prese con un black metal epico e tremendamente cosmico e psichedelico e dalle forti tinte 'depressive' ".

PHARAOH – Negative Everything

PHARAOH – Negative Everything

"Negative Everything" dei PHARAOH è Top Album su Metalitalia.com: "nessuno mai si era forse sognato di suonare "depressive hardcore" e invece i PHARAOH lo hanno fatto e il risultato è un capolavoro assoluto di rabbia e miseria".

A PREGNANT LIGHT – My Game Doesn’t Have a Name

A PREGNANT LIGHT – My Game Doesn’t Have a Name

La recensione di "My Game Doesn't Have a Name" degli A PREGNANT LIGHT: Damian Master tira dritto e continua a fare del suo sanguigno punk-black metal un irriverente affare pop estremamente sentimentale e romantico.

THEE MALDOROR KOLLECTIVE – Knownothingism

THEE MALDOROR KOLLECTIVE – Knownothingism

La recensione di "Knownothingism" dei THEE MALDOROR KOLLECTIVE: "un vero e proprio circo avantgarde e rock sperimentale per la band torinese che sembra aver voluto suonare in un unico disco ogni genere musicale conosciuto all'uomo."

OLD MAN GLOOM – The Ape of God

OLD MAN GLOOM – The Ape of God

La recensione di "The Ape of God" degli OLD MAN GLOOM: "la super band di Aaron Turner e soci torna ancora una volta con il suo solito turbine di sludge e noise stavolta però raccolto in un corposo e vastissimo doppio album."

DISEMBOWELMENT – Transcendence Into The Peripheral

DISEMBOWELMENT – Transcendence Into The Peripheral

Il terzo Bellissimo di novembre è "Transcendence Into The Peripheral" dei DISEMBOWELMENT!

VOICES – London

VOICES – London

La recensione di "London" dei VOICES: gli ex-Akercocke ancora una volta alle prese con un timido blackened melodic death metal senza infamia e senza lode.

HATE & MERDA – L’anno dell’odio

HATE & MERDA – L’anno dell’odio

"L'anno dell'odio" degli HATE & MERDA è Hot Album su Metalitalia.com: il picco dell'odio musicale made in Italy è tutto racchiuso in questo debutto assassino del duo sludge metal fiorentino.

BLACK MONOLITH – Rabbia dal silenzio

BLACK MONOLITH – Rabbia dal silenzio

"Il disco parla di come ogni giorno divento volontariamente un passeggero, per andare in un posto che odio".

KAYO DOT – Coffins On Io

KAYO DOT – Coffins On Io

La recensione di "Coffins On Io" dei KAYO DOT: altro cambio di rotta indecifrabile nella ormai completamente imprevedibile band avantgarde metal guidata da Toby Driver.

GENERATION OF VIPERS – Coffin Wisdom

GENERATION OF VIPERS – Coffin Wisdom

La recensione di "Coffin Wisdom" dei GENERATION OF VIPERS: terzo disco fotocopia dei Converge, dei Cave In e degli Old Man Gloom per la band post/sludgecore americana.

THAW – Earth Ground

THAW – Earth Ground

La recensione di "Earth Ground" dei THAW: la giovane e misteriosa band polacca sembra aver trovato l'equilibrio perfetto tra black metal, prog surreale e finissimo post-rock.

ATRIARCH – An Unending Pathway

ATRIARCH – An Unending Pathway

"An Unending Pathway" degli ATRIARCH è Top Album su Metalitalia.com: l'assurda e abissale unione tra deathrock, doom e black metal trova finalmente pieno compimento nel terzo, monumentale disco della band di Portland.

DAWNBRINGER – Night of the Hammer

DAWNBRINGER – Night of the Hammer

La recensione di "Night of the Hammer" dei DANWBRINGER: Al secondo disco incerto di fila Chris Black sembra aver completamente smarrito l'ispirazione dei tempi di "Nucleus".

GODFLESH – A World Lit Only By Fire

GODFLESH –  A World Lit Only By Fire

La recensione di "A World Lit Only By Fire": un ritorno pieno di luci ombre per la leggendaria creatura di Justin Broadrick e Ben Green

INTER ARMA – The Cavern

INTER ARMA – The Cavern

La recensione di "The Cavern" degli INTER ARMA: la talentuosa band sludge-doom americana ci propone una ambiziosissima traccia-album lunga ben quarantacinque minuti in cui succede davvero di tutto, forse se non addirittura troppo".

TODAY IS THE DAY – Animal Mother

TODAY IS THE DAY – Animal Mother

La recensione di "Animal Mother" dei TODAY IS THE DAY: Steve Austin torna in sella alla sura terrficante bestia da combattimento ma stavolta la band appare affaticata e non sempre al top dell'ispirazione.

CHAOS MOON – Resurrection Extract

CHAOS MOON – Resurrection Extract

La recensione di "Resurrection Extract" dei CHAOS MOON - black metal denso, epico e progressivo nel nuovo album "solista" di Alex Poole dei KRIEG.

WRECK AND REFERENCE – Want

WRECK AND REFERENCE – Want

La recensione di "Want" dei WRECK AND REFERENCE: black metal, synth-pop, industrial, noise, avantgarde e tanto esistenzialismo nel nuovo delirante album del duo californiano.

BOTANIST – VI: Flora

BOTANIST – VI: Flora

La recensione di "VI: Flora" dei BOTANIST: l'assurda ed esaltante proposta musicale della avant-garde black metal band di San Francisco che suona con il salterio invece delle chitarre.