AGNOSTIC FRONT – The American Dream Died

AGNOSTIC FRONT – The American Dream Died

La recensione di "The American Dream Died" degli AGNOSTIC FRONT: "non è il capolavoro che tutti vogliono dipingere".

ROTTING OUT – Reckoning

ROTTING OUT – Reckoning

La recensione di "Reckoning" dei ROTTING OUT: "Cinque tracce da consumare in fretta ed amare istantaneamente".

CANCER BATS – Zero assoluto

CANCER BATS – Zero assoluto

"Una volta stabilito lo zero assoluto in una scala non si può più avere un negativo. Da lì in poi è tutto in positivo".

STICK TO YOUR GUNS – Disobedient

STICK TO YOUR GUNS – Disobedient

La recensione di "Disobedient" degli STICK TO YOUR GUNS: "La forza degli STYG sta nel far percepire un album così variegato e mega prodotto come spontaneo, quasi semplice".

KING 810 – King Is Love

KING 810 – King Is Love

"Non riesco ad avere a che fare con me stesso da sobrio, figurarci sotto l'effetto di alcool o droghe. Non fa per me, so cosa succede con quella merda".

CANCER BATS – Searching For Zero

CANCER BATS – Searching For Zero

La recenzione di "Searching For Zero" dei CANCER BATS: "Se nella vostra testa li catalogate ancora come 'metalcore', scusate: non avete capito un cazzo".

ALL THAT REMAINS – The Order Of Things

ALL THAT REMAINS – The Order Of Things

La recensione di "Order Of Things" degli ALL THAT REMAINS: "Gli ATR non sono più quelli di 'The Fall Of Ideals' e Labonte vuole sbatterlo in faccia a tutti".

In This Moment + Fearless Vampire Killers + Starset

In This Moment + Fearless Vampire Killers + Starset

'Black Widow', 'Sex Metal Barbie' e 'Whore' fanno girare la testa; la bomba-sexy Maria Brink è per la prima volta in Italia coi suoi In This Moment! Innovatori o pagliacciata?

NASTY – Shokka

NASTY – Shokka

La recensione di "Shokka" dei NASTY: "Matthi e soci affilano la propria proposta limandola quel giusto per renderla appetibile alla generazione Impericon".

Slipknot + King 810 – Milano

Slipknot + King 810 – Milano

Slipknot e King 810 infiammano il Forum per il primo grande evento della stagione 2015!

JEREMY SPENCER – Death Punch’d

JEREMY SPENCER – Death Punch’d

"La classica storia di dannazione e redenzione, scandita però dall'inconfutabile vena umoristica del batterista".

RISE OF THE NORTHSTAR – Teppisti in uniforme

RISE OF THE NORTHSTAR – Teppisti in uniforme

"Anche se l'audience più giovane non lo conosce affatto siamo qui per aprir loro gli occhi sul ricchissimo universo dei manga e del background musicale dei '90".

UPON A BURNING BODY – Spalle al muro

UPON A BURNING BODY – Spalle al muro

"Non voglio giocare a fare il cattivo. Ho letto di quelle reazioni. Pazienza. Non so che dirti, non me ne frega un cazzo".

RISE OF THE NORTHSTAR – Welcame

RISE OF THE NORTHSTAR – Welcame

"Welcame" dei RISE OF THE NORTHSTAR è Hot Album su Metalitalia.com: "I francesi (solo all'anagrafe!) sintetizzano la loro dettagliata filosofia nelle 11 tracce della raccolta di uno dei debutti più deflagranti del 2014".

SICK OF IT ALL – Last Act Of Defiance

SICK OF IT ALL – Last Act Of Defiance

La recensione di "Last Act Of Defiance" dei SICK OF IT ALL: "Se è loro volontà che sia l'ultimo atto sarà una degna conclusione!".

WOVENWAR – Pensiero positivo

WOVENWAR – Pensiero positivo

"Se Tim vuole comportarsi in maniera negativa è libero di farlo, ma sono contento non sia riuscito a toglierci la positività".

LAMB OF GOD – As The Palaces Burn

LAMB OF GOD – As The Palaces Burn

La recensione del DVD "As The Palaces Burn" dei LAMB OF GOD: "Una storia avvincente e una produzione di primo livello fanno di "As The Palaces Burn" un documentario da avere".

SLIPKNOT – Sette sfumature di grigio

SLIPKNOT – Sette sfumature di grigio

"A parer mio ogni disco che produciamo potrebbe essere il nostro ultimo disco".

SLIPKNOT – .5: The Gray Chapter

SLIPKNOT – .5: The Gray Chapter

La recensione di ".5: The Gray Chapter" degli SLIPKNOT: "il migliore disco che gli Slipknot abbiano potuto realizzare nel loro delicato momento storico".

OBEY THE BRAVE – Salvation

OBEY THE BRAVE – Salvation

La recensione di "Salvation" degli OBEY THE BRAVE: "solite ritmiche rampanti, riff tosti, gang vocals e breakdown a contorno di liriche 'motivational'".