CELLULITE STAR – Out Of The Cage

CELLULITE STAR – Out Of The Cage

La recensione di "Out Of The Cage" delle CELLULITE STAR: "Ottimo ritorno per il quartetto in rosa, all'insegna di ritornelli ficcanti e chitarre graffianti".

THREE DAYS GRACE – Human

THREE DAYS GRACE – Human

La recensione di "Human" dei THREE DAYS GRACE: "Nuovo cantante e nuovo inizio per il quartetto canadese, tornato ai livelli di testosterone e feromone dei primi lavori".

SOILWORK – Ghiaccio bollente

SOILWORK – Ghiaccio bollente

"Credo che anche per alcuni dei nostri fan la Finlandia possa sembrare un posto esotico".

SILENTLIE – Layers Of Nothing

SILENTLIE – Layers Of Nothing

La recensione di "Layer Of Nothing" dei SILENTLIE: "Luci e ombre nell'opera prima del quartetto triestino, strumentalmente valida ma ancora un paio di gradini sotto i grandi nomi della scena finnica".

THE NAKED ONE – Bitter Cold

THE NAKED ONE – Bitter Cold

La recensione di "Bitter Cold" dei THE NAKED ONE: "Buon ritorno per il quintetto vicentino, pronto a scalare (non solo in senso metaforico) le vette del metalcore tricolore"

CONFESS – Exit Light

CONFESS – Exit Light

La recensione di "EXIT LIGHT" dei CONFESS: "Gustoso antipasto per il nuovo full-length degli hard-rockers, novelli discepoli di Backyard Babies e Hardcore Superstar".

STARSICK SYSTEM – Daydreamin

STARSICK SYSTEM – Daydreamin

La recensione di "Daydreamin" degli STARSICK SYSTEM: "Nuovo progetto di rock 'modern vintage' per gli ex-membri di Eden's Curse, Syrayde, Fairyland e Pathosray".

HOLLYWOOD UNDEAD – Day Of The Dead

HOLLYWOOD UNDEAD – Day Of The Dead

La recensione di "Day Of The Dead" degli HOLLYWOOD UNDEAD: "Piccolo passo indietro per il sestetto losangelino, comunque sempre tra i migliori esponenti della scena rap-metal del terzo millennio"

HALESTORM – Presa diretta

HALESTORM – Presa diretta

"Credo che il pubblico sia ora più che mai aperto alle quote rosa nel rock/metal".

LIKE A STORM – Awaken The Fire

LIKE A STORM – Awaken The Fire

La recensione di "Awaken The Fire" dei LIKE A STORM: "Direttamente dalla Nuova Zelanda, un concentrato di rock mascellone con un tocco di esotismo in più, pronto a scalare le classifiche negli States ma non solo".

HELLUCINATION – Katabasis

HELLUCINATION – Katabasis

La recensione di "Katabasis" degli HELLUCINATION: "Una discesa agli inferi attraverso tutte le sfaccettature della musica della morte, per un esordio interessante, anche se con ancora qualche imperfezione da limare".

LAST STROKE – Blaze A Trail

LAST STROKE – Blaze A Trail

La recensione di "Blaze A Trail" dei LAST STROKE: "EP variegato ma focalizzato per il quintetto di Correggio, concittadino di Ligabue ma musicalmente adottato dai padrini del post-grunge a stelle e strisce".

HALESTORM – Into The Wild Life

HALESTORM – Into The Wild Life

"Into The Wild Life" degli HALESTORM è Hot Album su Metalitalia.com: "Album della consacrazione per Lzzy e soci, ora più che mai capaci di catturare l'energia e la poesia dei loro show anche in studio".

WHATTAFUCK!? – Who Framed Mr Jinx EP

WHATTAFUCK!? – Who Framed Mr Jinx EP

La recensione di "Who Framed Mr Jinx" dei WHATTAFUCK!?: "Direttamente dagli annali del nu-metal, un debutto interessante per il quintetto barese, pronto a martoriare le nostre caviglie a suon di riffoni ribassati, scratch selvaggio e flow a là Fred Durst"

MELLOWTOY – Reazioni a catena

MELLOWTOY – Reazioni a catena

"Un consiglio? Portarsi sempre sul furgone un fornello da campeggio e l’occorrente per fare la carbonara ai gruppi americani...".

DOPE STARS INC. – Terapunk

DOPE STARS INC. – Terapunk

"Terapunk" dei DOPE STARS INC. è Hot Album su Metalitalia.com: "Gradito ritorno al sound delle origini per il combo capitolino, capace di fondere strumenti veri e artificiali con lo spirito punk del do it yourself".

SMASH INTO PIECES – The Apocalypse DJ

SMASH INTO PIECES – The Apocalypse DJ

La recensione di "The Apocalypse DJ" degli SMASH INTO PIECES: "Disco della consacrazione per la next big thing svedese, pronta a conquistare il grande pubblico con un mix tra Alter Bridge, Linkin Park e Five Finger Death Punch".

SOILWORK – Live In The Heart Of Helsinki

SOILWORK – Live In The Heart Of Helsinki

La recensione di "Live In The Heart Of Helsinky" dei SOILWORK: "20 anni di carriera nelle zone alte del melo-death made in Sweden riassunte in un unico show, con poco fumo e molto arrosto".

LUCKY BASTARDZ – Alwayz On The Run

LUCKY BASTARDZ – Alwayz On The Run

La recensione di "Alwayz On The Run" dei LUCKY BASTARDZ: " Ci sono voluti cinque anni, ma la metamorfosi, da semplici discepoli dei Motorhead a rocker a tutto tondo, può ora dirsi compiuta".

LINEA 77 – Oh!

LINEA 77 – Oh!

La recensione di "Oh!" dei LINEA 77: "Un ritorno alle origini che sa di nuovo inizio per il sestetto torinese, tornato dopo cinque anni con un lavoro lontano dal flavour internazionale degli esordi, dall'appeal commerciale di metà carriera e dalle ultime derive elettroniche, ma sempre al 100% Linea 77".