PARADISE LOST – The Plague Within

PARADISE LOST – The Plague Within

"The Plague Within" dei PARADISE LOST è Hot Album su Metalitalia.com: "Un'opera che saprà soddisfare i palati più vicini alla cosiddetta vecchia scuola ma anche destare curiosità per i futuri sviluppi della carriera".

HEAVING EARTH – Profezie diaboliche

HEAVING EARTH – Profezie diaboliche

"Se penso al futuro materiale per gli Heaving Earth mi vengono in mente solo canzoni epiche. Non aspettatevi fucilate di due o tre minuti la prossima volta".

MOONDARK – The Shadowpath

MOONDARK – The Shadowpath

La recensione di "The Shadowpath" dei MOONDARK: "chi ha a cuore la vecchia scena death metal europea difficilmente faticherà a trovare qualche spunto di interesse nella musica dei Moondark".

HYPOTHERMIA – Svartkonst

HYPOTHERMIA – Svartkonst

La recensione di "Svartkonst" degli HYPOTHERMIA: "un lavoro che non lascerà indifferenti le anime più tormentate e tutti coloro in cerca di una colonna sonora per delle serate in solitudine".

ENTRAILS – Obliteration

ENTRAILS – Obliteration

La recensione di "Obliteration" degli ENTRAILS: "Coloro che hanno soprattutto a cuore integrità, genuinità e attaccamento alla tradizione andranno ancora una volta sul sicuro".

KATAVASIA – Sacrilegious Testament

KATAVASIA – Sacrilegious Testament

La recensione di "Sacrilegious Testament" dei KATAVASIA: "una grande carrellata di tutti quegli elementi che hanno reso celebre il suono black ellenico".

SATAN’S WRATH – Die Evil

SATAN’S WRATH – Die Evil

La recensione di "Die Evil" dei SATAN'S WRATH: "il gruppo ellenico si è sempre rivolto esclusivamente ad una ristretta schiera di appassionati e nostalgici, ma questa volta il messaggio è ancora più evidente".

TRIBULATION – Nei sogni della morte

TRIBULATION – Nei sogni della morte

"... mi piace vedere la nostra musica come un film espressionista tedesco rovinato dagli acidi".

THE GROTESQUERY – Curse of the Skinless Bride

THE GROTESQUERY – Curse of the Skinless Bride

La recensione di "Curse of the Skinless Bride" dei THE GROTESQUERY: "continuano semplicemente a fare il loro sporco lavoro, assestandosi su standard solidi e apprezzabili".

SATYRICON – Live At The Opera

SATYRICON – Live At The Opera

La recensione di "Live At The Opera" dei SATYRICON: "rende giustizia alla carriera e alle qualità dei Satyricon ben più di molti episodi dell'ultimo omonimo album in studio".

DYNFARI – Vegferð Tímans

DYNFARI – Vegferð Tímans

La recensione di "Vegferð Tímans" dei DYNFARI: "acquista di pathos e di orecchiabilità con il passare del tempo, chiudendo a tutti gli effetti in crescendo".

Varathron + Horna + Grave Miasma + Tortorum + Fides Inversa

Varathron + Horna + Grave Miasma + Tortorum + Fides Inversa

I leggendari black metaller ellenici Varathron arrivano per la prima volta a Londra!

FORGOTTEN TOMB – L’incubo diventa realtà

FORGOTTEN TOMB – L’incubo diventa realtà

"Possiamo permetterci di fare la musica che riteniamo migliore per la band, non avendo condizionamenti commerciali di alcun genere riguardo a stile e aspettative del pubblico".

MARRIAGES – Salome

MARRIAGES – Salome

"Salome" dei MARRIAGES è Hot Album su Metalitalia.com: "I Marriages da oggi non sono insomma più un mistero o un prodotto di nicchia".

AKHLYS – The Dreaming I

AKHLYS – The Dreaming I

"The Dreaming I" di AKHLYS è Hot Album su Metalitalia.com: "quarantacinque minuti di black metal dall'enorme carica emotiva".

SIX FEET UNDER – Crypt Of The Devil

SIX FEET UNDER – Crypt Of The Devil

La recensione di "Crypt Of The Devil" dei SIX FEET UNDER: "alcuni dei brani più movimentati su cui il frontman abbia avuto modo di esprimersi negli ultimi 15/20 anni".

FORGOTTEN TOMB – Hurt Yourself and the Ones You Love

FORGOTTEN TOMB – Hurt Yourself and the Ones You Love

"Hurt Yourself and the Ones You Love" dei FORGOTTEN TOMB è Hot Album su Metalitalia.com: "Un album che funzionerà ovunque, sia in camera che in auto, a trenta all'ora come a centocinquanta".

Modern Life Is War + Birds In Row

Modern Life Is War + Birds In Row

I Modern Life Is War tornano finalmente in Europa e Londra li accoglie a braccia aperte.

GRUESOME – Savage Land

GRUESOME – Savage Land

La recensione di "Savage Land" dei GRUESOME: "Difficile restare impassibili di fronte a questo mix di entusiasmo, attitudine da fan-boy e indiscussa esperienza nel songwriting".

UNDEAD – False Prophecies

UNDEAD – False Prophecies

La recensione di "False Prophecies" degli UNDEAD: "'Leprosy' e 'Spiritual Healing' sono stati letteralmente divorati da questa band, che ne rivisita le formule caratteristiche con l'aggiunta di qualche progressione ritmica che invece ricorda i Morgoth di 'Cursed'".