DOOM OVER LONDON V

DOOM OVER LONDON V

Il Doom Over London giunge alla sua quinta edizione!

DEMONICAL – Black Flesh Redemption

DEMONICAL – Black Flesh Redemption

La recensione di "Black Flesh Redemption" dei DEMONICAL: "Ora la curiosità attorno al nuovo full-length è aumentata non poco".

SINISTER – Hate

SINISTER – Hate

Il terzo Bellissimo di aprile è "Hate" dei SINISTER!

APOPHYS – Prime Incursion

APOPHYS – Prime Incursion

La recensione di "Prime Incursion" degli APOPHYS: "un'opera onesta, questa prima prova degli Apophys, ma per emergere in futuro servirà qualcosa di più".

RISE OF AVERNUS – Dramatis Personæ

RISE OF AVERNUS – Dramatis Personæ

La recensione di "Dramatis Personæ" dei RISE OF AVERNUS: "un buon biglietto da visita per il quartetto australiano".

NIGHTRAGE – The Puritan

NIGHTRAGE – The Puritan

La recensione di "The Puritan" dei NIGHTRAGE: "nel 2015 i Nightrage hanno ancora qualcosina da dire".

HUMAN IMPROVEMENT PROCESS – Enemies of the Sun

HUMAN IMPROVEMENT PROCESS – Enemies of the Sun

La recensione di "Enemies of the Sun" degli HUMAN IMPROVEMENT PROCESS: "invia segnali confortanti sia sul loro stato di salute che sul loro futuro".

TRIBULATION – The Children of the Night

TRIBULATION – The Children of the Night

"The Children of the Night" dei TRIBULATION è Hot Album su Metalitalia.com: "un limbo che ridipinge di rosso e nero le cavalcate e i trip acidi provenienti dagli anni Settanta e Ottanta".

Satyricon + Oslo Faenskap + Vredehammer

Satyricon + Oslo Faenskap + Vredehammer

Partito da pochi giorni, il "The Dawn Of A New Age 2015" tour dei Satyricon fa come prevedibile tappa anche a Londra.

MALTHUSIAN – Below the Hengiform

MALTHUSIAN – Below the Hengiform

La recensione di "Below The Hengiform" dei MALTHUSIAN: "questo è già il secondo lotto di inediti che non presenta passaggi a vuoto o un brano sensibilmente inferiore ai restanti".

SATYRICON – Il Pentacolo brucia ancora

SATYRICON – Il Pentacolo brucia ancora

"... a livello di mentalità, spinta creativa e libertà artistica siamo assolutamente all'apice della nostra carriera".

SULPHUR AEON – Gateway to the Antisphere

SULPHUR AEON – Gateway to the Antisphere

"Gateway to the Antisphere" dei SULPHUR AEON è Top Album su Metalitalia.com: "arricchisce la tradizione extreme metal europea e ci fa conoscere ancora più a fondo un gruppo che promette ulteriori grandi cose".

AD NAUSEAM – Nihil Quam Vacuitas Ordinatum Est

AD NAUSEAM – Nihil Quam Vacuitas Ordinatum Est

"Nihil Quam Vacuitas Ordinatum Est" degli AD NAUSEAM è Hot Album su Metalitalia.com: "un'opera che quasi certamente farà molto parlare di sè tra gli appassionati del metal estremo più contorto e cerebrale".

ANTAGONIST A.D. – Haunt Me As I Roam

ANTAGONIST A.D. – Haunt Me As I Roam

La recensione di "Haunt Me As I Roam" degli ANTAGONIST A.D.: "Anche per gli intransigenti Antagonist A.D. giunge il momento di rallentare, ragionare e di aprirsi ad altre influenze".

ASHCLOUD – Abandon All Light

ASHCLOUD – Abandon All Light

La recensione di "Abandon All Light" degli ASHCLOUD: "... i cultori e i completisti con il logo dei Dismember tatuato sul cuore, avranno invece modo di saggiare un prodotto discreto".

NECROWRETCH – Oltre il maligno

NECROWRETCH – Oltre il maligno

"... l'unico obiettivo della band è quello di portare caos e desolazione nelle orecchie dell'ascoltatore".

MACABRE OMEN – Gods of War – At War

MACABRE OMEN – Gods of War – At War

"Gods of War - At War" dei MACABRE OMEN è Hot Album su Metalitalia.com: "un'opera che va direttamente accostata ad 'Aealo' dei Rotting Christ o alle ultime prove dei Primordial".

INVERTED – The Age of Harvest

INVERTED – The Age of Harvest

La recensione di "The Age of Harvest" degli INVERTED: "i cultori dei suoni death metal classici ma non troppo potranno trovarlo una piacevole scoperta e un altrettanto gradito diversivo".

EXECRATION – Processione siderale

EXECRATION – Processione siderale

"Evolverci e modificare il sound è sempre stata una missione per noi, non abbiamo mai avuto intenzione di copiare qualcun'altro o di inserirci in un filone specifico".

MORGOTH – Ungod

MORGOTH – Ungod

La recensione di "Ungod" dei MORGOTH: "Chi pretendeva un riscatto dopo lo 'scandalo' di 'Feel Sorry for the Fanatic' verrà probabilmente accontentato".