DEATHSTARS – Culti chiaroscuri

DEATHSTARS – Culti chiaroscuri

"Siamo usciti dal black metal in modo naturale, semplicemente perchè sentivamo di non aver più niente da dire in quel contesto".

DARK LUNACY – Il prezzo della vittoria

DARK LUNACY – Il prezzo della vittoria

"L’ambizione di questo album è di invitare ad una riflessione: quella che vede la decadenza della Russia come il simbolo di un degrado globalizzato".

AT THE SOUNDAWN – Evoluzioni visionarie

AT THE SOUNDAWN – Evoluzioni visionarie

"L'alba del suono è la nostra volontà di recuperare la radice della musica senza badare ad etichette di sorta".

SONIC SYNDICATE – A volte tornano

SONIC SYNDICATE – A volte tornano

"Se vi piace la velocità, l'energia e la melodia nei cori, allora direi che questo è il disco giusto per avvicinarvi a questo tipo di musica".

IRREVERENCE – Evoluzione controllata

IRREVERENCE – Evoluzione controllata

"Abbiamo cercato di dare più respiro compositivo al nostro sound, staccandoci dai clichè classici del thrash metal".

THE DAGGER – Chiamata alle armi

THE DAGGER – Chiamata alle armi

"La musica rock non dovrebbe essere perfetta al 100%".

NIBIRU – Incubi psichedelici

NIBIRU – Incubi psichedelici

"Nessun calcolo, nessuna logica: ‘un flusso di coscienza’, un incessante passaggio di energia che il più delle volte mi lascia assolutamente esausto, ma con una visione del mondo più chiara e patetica”.

RAVENSCRY – Stati di opposizione

RAVENSCRY – Stati di opposizione

"Se si potessero scaricare illegalmente dei litri di benzina o del cibo, pensi forse che la gente si sentirebbe autorizzata a farlo come succede con la musica?".

KING 810 – Tristemente noti

KING 810 – Tristemente noti

“Chiunque pensi che sia tutto falso, che sia un'invenzione, che sia tutto troppo folle per essere vero…a queste persone posso mostrare i buchi di proiettile sul mio corpo".

ELECTROCUTION – Meglio tardi che mai

ELECTROCUTION – Meglio tardi che mai

"'Metaphysincarnation' è già un successo per il semplice fatto di aver accontentato qualche migliaio di persone che ce l’hanno chiesto".

EQUILIBRIUM – Folk e videogames

EQUILIBRIUM – Folk e videogames

"Quando penso ai risultati grandiosi che la band sta ottenendo, in effetti sento un po’ di pressione addosso, perché come musicista sento il bisogno di imparare e fare sempre meglio".

FAKE IDOLS – I Vendicatori

FAKE IDOLS – I Vendicatori

"La serietà e la professionalità sono sempre meno presenti, l'offerta sempre maggiore, l'ascolto sempre più disinteressato e svogliato".

ELVENKING – Ritorno alle origini

ELVENKING – Ritorno alle origini

"Sentivamo proprio il bisogno di tornare su quelle coordinate che erano un po' la base per gli Elvenking".

INTERVISTA DOPPIA – Dejanira vs. EpisTheme

INTERVISTA DOPPIA – Dejanira vs. EpisTheme

Ritorna, dopo qualche mese di assenza, l'appuntamento con l'Intervista Doppia di Metalitalia.com! Oggi vi presentiamo Dejanira ed EpisTheme.

ENTHRONED – La supremazia raggiunta

ENTHRONED – La supremazia raggiunta

"Ci siamo imposti sul nostro stesso fato".

HIRAX – Fedeltà immortale

HIRAX – Fedeltà immortale

"Non posso pensare a dei momenti davvero negativi per gli Hirax, visto che anche nelle più grandi difficoltà si nascondono aspetti che ti aiutano a crescere come uomo e come artista".

HOUR OF PENANCE – Conquistando il trono

HOUR OF PENANCE – Conquistando il trono

"Suoniamo questo genere per passione, quindi non ci poniamo limiti quando si tratta di scrivere un nuovo album".

SHORES OF NULL – Quieti, nel nulla

SHORES OF NULL – Quieti, nel nulla

"Il titolo ‘Quiescence’ si lega bene alla nostra genesi: abbiamo lavorato in segreto e in silenzio, per poi uscire allo scoperto solo quando i tempi erano maturi”.

ABORTED – Cronache di sangue

ABORTED – Cronache di sangue

"Ho imparato tutto su come non condurre una vita normale, ho scoperto tanti modi innovativi per parlare di escrementi e come essere sempre me stesso, a dispetto delle mode".

ARCH ENEMY – Nel blu, tinto di blu

ARCH ENEMY – Nel blu, tinto di blu

"La musica? E' un po' come il sesso, è molto più divertente a farsi che a dirsi".