METALLICA – Jason Newsted: i motivi dell’abbandono

Pubblicato il 23/12/2001 da

Nel numero di Febbraio 2002 del magazine Guitar World apparirà un’intervista a Jason Newsted, ex-bassista dei Metallica, che parlerà delle motivazione che lo hanno indotto a lasciare la band. Metalitalia, come regalo di Natale, è riuscita ad ottenere parte delle dichiarazioni di Jason Newsted! Ecco le parole del bassista:
Sulle motivazioni che lo hanno indotto a lasciare la band…
“James Hetfield mi disse chiaramente che non avrei potuto suonare nei Metallica se avessi lavorato con altre bands. E’ stato un discorso del tipo ‘Se fai qualcosa d’altro, vuol dire che non ti dedichi al 100% sui Metallica’. La cosa strana è che avevamo appena programmato una pausa di sei mesi per riposare con famiglia e figli. Che cazzo avrei dovuto fare? Per quanto riguarda gli show e le registrazioni io ero sempre il primo a iniziare e l’ultimo a finire! Ero veramente Metallica 25 ore al giorno, niente aveva una priorità superiore alla band.”

Alcune considerazioni personali…
“Era tempo per me di andarmene! E’ stata una decisione difficile, ma andava presa. A ripensarci, non credo che James l’abbia presa bene, ma è stata una prova veritiera per tutti. Non ho nulla contro i ragazzi della band, niente screzi o inimicizie. Sono pieno di gratitudine per ‘la lunga cavalcata’ fatta assieme e per le barriere che abbiamo aperto per molte altre bands. La mia dipartita è avvenuta per una ragione: sono entrato e ho dato loro una marcia in più in un periodo molto difficile per loro. Oggi hanno la possibilità di entrare in una nuova era dei Metallica, per continuare a essere i re di ciò che James e Lars hanno creato oltre 20 anni fa”

Sui suoi problemi fisici…
“Un’altra motivazione seria sono i miei problemi al collo: tutti questi anni a fare head-banging per due ore e mezzo ogni sera non mi hanno fatto bene. Quando andai da alcuni medici per farmi visitare mi dissero che non avrei potuto fare ancora per molto questo tipo di movimenti…ed era il 1990. Non ero sicuro che avrei continuato ad essere l’animale da palcoscenico che tutti conoscevano, e se non potevo esserlo per quale motivo avrei dovuto continuare a suonare nei Metallica? Ora sono comunque felice di ciò che sto facendo, suono un altro tipo di musica che mi è cara e sono circondato da una sacco di persone che riescono a darmi la giusta ispirazione.”

…e sul suo potenziale sostituto nei Metallica…
” Prima di tutto dovrebbe essere un fottutissimo figlio di puttana, sia per continuare la tradizione della band, sia per poter rimanere nella stessa stanza con James Hetfield. Deve inoltre essere un musicista molto preparato e all’altezza di James, che è il miglior chitarrista ritmico del panorama metal. Mi piacerebbe vedere un vecchio amico di famiglia nel ruolo di bassista dei Metallica, in particolare mi riferisco a Joey Vera (ARMORED SAINT/FATES WARNING) che è un musicista molto capace ed è un amico da vent’anni.

0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti degli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.