SAXON – Crociati D’Acciaio

I sempreverdi Saxon, dopo oltre trent’anni di carriera, possiedono ancora una scorza ed un’energia invidiabili. Nonostante Biff Byford e compagni abbiano da poco pubblicato un dvd, “Heavy Metal Thunder – Live”, non c’è tempo per riposarsi. Come ci racconta il cantante e leader della band inglese, i lavori sul nuovo disco sono già iniziati, mentre la pubblicazione è prevista per il prossimo anno. Cortese e sempre pronto a farsi due risate, il roccioso Biff ci racconta le ultime novità in casa Saxon.

 

 

BIFF, IL NUOVO “HEAVY METAL THUNDER – LIVE” CONTIENE BEN TRE CONCERTI TENUTI AL WACKEN OPEN AIR. COME MAI HAI VOLUTO CONCENTRARTI SU QUESTO FESTIVAL?
“Il motivo è semplice: avevamo molte registrazioni di altissima qualità da Wacken ed un sacco di materiale dal backstage. Come ti dicevo, il livello delle registrazioni a nostra disposizione era talmente alto che abbiamo pensato fosse una buona idea racchiuderle tutte in un corposo dvd. Credo che ‘Heavy Metal Thunder – Live’ sia un ottimo regalo per i fan, che troveranno in un unico prodotto una grande mole di materiale”.

IL WACKEN OPEN AIR ED IN PARTICOLARE L’AUDIENCE TEDESCA PER VOI SONO UNA GRANDE FONTE DI SUPPORTO, VERO?
“Sono perfettamente d’accordo. Il Wacken Open Air è un grandissimo festival, probabilmente il top che si può trovare in Europa. La cosa bella è il suo percorso, perché i ragazzi dell’organizzazione hanno iniziato con un festival di piccole proporzioni, molto ristretto se vogliamo, che con il passare degli anni si è ingrandito sempre di più fino a diventare la manifestazione importantissima che tutti conosciamo. Noi abbiamo avuto la fortuna di suonare fin dagli inizi di questa manifestazione, attorno al 1990-1991 più o meno, e oggi siamo ancora qui. Il pubblico tedesco ci ha sempre supportato anche nei momenti più difficili, siamo molto fortunati ad avere dei fan calorosi come loro. Pensa che uno dei ragazzi che organizza Wacken attualmente è il nostro manager, per cui questo sodalizio è destinato a diventare sempre più forte”.

PARLIAMO INVECE DEI CD LIVE IN GLASGOW, SEMPRE INCLUSI NEL PACCHETTO…
“Abbiamo suonato a Glasgow nella prima parte del nostro tour europeo e devo dire che è stato uno dei concerti più energici e grandiosi che abbiamo tenuto. Anche in questo caso, la bontà della nostra performance e la grande qualità delle registrazioni ci hanno fatto optare per includerlo nel package del dvd. Inoltre suonare in casa è sempre un piacere!”.

“HEAVY METAL THUNDER – LIVE” USCIRA’ IN DIVERSI FORMATI, EDIZIONI LIMITATE E VIA DICENDO. TRATTASI DI MOSSA COMMERCIALE?
“Anche se la cosa ti sorprenderà, non sono la persona adatta per risponderti perché non mi sono occupato di questo aspetto in prima persona. Queste sono scelte prese esclusivamente dalla nostra casa discografica, io non ho nulla a che fare con ciò. Credo che sia una sorta di tentativo di limitare il download illegale del dvd, ovvero offrire una versione ‘base’ ed economica, più altre limitate con materiale molto interessante, per invogliare i fan all’acquisto. Certo non credo che molte persone compreranno tutte le versioni del dvd, non avrebbe davvero senso la cosa. La mia intenzione è soltanto quella di offrire grande musica ed un prodotto di alta qualità. Specialmente in tempi come questi, i soldi non vanno buttati via e ci tengo a lasciare contente le persone che compreranno il dvd”.

DA ROCKER DELLA VECCHIA GUARDIA, COME TI PONI DI FRONTE ALLA MUSICA IN FORMATO DIGITALE?
“Personalmente non ho nulla contro questo formato. Per certi versi è comodo, in quanto puoi comprare dischi standotene seduto a casa tua, semplicemente con un click. Ovviamente adoro il formato fisico per la copertina, per i testi e per il fatto di poterlo toccare con mano, ma in futuro credo che la musica tenderà sempre di più verso il digitale. Sono invece contrario al download illegale, questo comportamento serve solo a danneggiare le band ed impedisce agli esordienti di costruirsi una solida base alle spalle per poter investire in musica con il passare del tempo”.

NEL DVD SI PUO’ VISIONARE UN SACCO DI MATERIALE SULLA VOSTRA VITA ON THE ROAD. CI DESCRIVI UNA TIPICA GIORNATA DEI SAXON?
“Credimi, non c’è nulla di chissà cosa nella nostra vita on the road, niente di eclatante. Gli hotel o i tourbus diventano la nostra seconda casa quando siamo in giro a suonare e la crew che ci accompagna è praticamente la nostra seconda famiglia. Se il tempo a disposizione lo permette, cerchiamo di visitare i posti dove suoniamo, altrimenti ci fiondiamo direttamente alla venue dove si terrà lo show. Prima e dopo lo show cerchiamo di rilassarci, per noi è importante che l’atmosfera non sia stressante”.

MA COME, NIENTE PARTY, DONNE E TUTTI I CLICHE’ DEL ROCK?
“Se volessimo, non avremmo problemi a vivere questo stile di vita, cosa che non nascondo abbiamo fatto da giovani. Da ragazzi c’erano molte più donne e si festeggiava praticamente sempre, ma credo che siamo arrivati ad un momento della nostra carriera in cui abbiamo una certa età e preferiamo rilassarci”.

IN QUESTI ANNI I SAXON STANNO VIVENDO LA LORO SECONDA GIOVINEZZA, SIETE RIUSCITI A RITROVARE UNA GRANDE POPOLARITA’. COME VIVI QUESTO MOMENTO?
“Siamo molto contenti, ultimamente siamo riusciti a tornare nel cuore dei fan, ed in paesi come Germania, Italia, Spagna e Grecia siamo sempre accolti benissimo, i nostri concerti sono pieni di gente e le vendite sono molto soddisfacenti. Al momento i Saxon sono molto popolari, dal canto nostro cerchiamo sempre di dare il meglio e di offrire dischi e concerti di grande qualità. Questo è l’unico modo per ripagare tutti i ragazzi, giovani e meno giovani, che ci sostengono”.

QUAL E’ IL SEGRETO DEL VOSTRO SUCCESSO?
“Credo che siano le canzoni il nostro segreto. Continuiamo a scrivere buoni dischi di rock classico, che piacciono sia ai ragazzi giovani sia a chi già ci seguiva negli anni Ottanta. Noi scriviamo e suoniamo musica onesta, nulla di costruito, e penso che i nostri fan l’abbiano capito bene e per questo ci supportano”.

ONESTAMENTE, DOPO TRENT’ANNI, NON SEI STANCO DI CANTARE OGNI SINGOLA SERA BRANI COME “WHEELS OF STEEL” O “PRINCESS OF THE NIGHT”?
“Assolutamente no. Queste sono canzoni che l’audience ama e quando le suoniamo ci sono migliaia di ragazzi che le cantano. Tutto questo ci dà molta energia, ci carica e ci spinge sempre a suonare questi pezzi come se fosse la prima volta”.

TU E PAUL QUINN SIETE L’ANIMA DEI SAXON. COME SIETE RIUSCITI A MANTENERE SOLIDA UN’AMICIZIA PER TUTTO QUESTO TEMPO?
“Innanzitutto ci siamo sempre rispettati l’un l’altro. Negli anni ci sono state ovviamente delle discussioni, ma le abbiamo sempre superate ascoltandoci e rispettandoci. Inoltre la nostra visione musicale è praticamente la stessa, per cui quest’amicizia si mantiene forte da ogni punto di vista”.

CONSIDERI QUESTA LINE-UP COME LA PIU’ UNITA CHE I SAXON ABBIANO MAI AVUTO?
“Senza ombra di dubbio ti rispondo di sì. Questa line-up è molto forte ed affiatata come persone, a livello di songwriting e quando ci troviamo tutti insieme sul palco. Ogni membro è dotato di grande carisma, ma nessuno prova a sopraffare gli altri. Inoltre possiamo vantare Nigel (Glockler, ndR) dietro le pelli: è un batterista fantastico, quando è tornato nella band, dopo anni di assenza, ha portato grande energia ed una ventata di aria fresca”.

NON DIMENTICHIAMO CHE NIGEL GLOCKLER HA, PER OVVI MOTIVI, UNO STILE MOLTO PIU’ BRITISH E CLASSICAMENTE SAXON RISPETTO AI VOSTRI PRECEDENTI BATTERISTI, FRITZ RANDOW E JORG MICHAELS...
“Nigel è più vicino allo stile di grandi batteristi come John Bonham, capisci cosa intendo? Il suo tocco e la sua classe sono perfetti per i Saxon, non potremmo chiedere di meglio”.

STATE LAVORANDO AD UN NUOVO DISCO?
“Sì, stiamo scrivendo nuovi pezzi e mettendo insieme delle idee per un disco che dovrebbe uscire nel 2013. I nostri fan possono stare tranquilli, saranno canzoni in puro stile Saxon, un misto di heavy metal e rock duro, classico e tradizionale”.

 



Ultimi contenuti correlati

Consulta l'archivio per: SAXON

I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti degli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.

  • LADYEVIL

    GRANDI SAXON!