LORDS OF CHAOS – la storia insanguinata del metal satanico

Pubblicato il 16/05/2011 da

Autore: Michael Moynihan e Didrik Søderlind
Pagine: 384
Anno: 2010
Casa Editrice: Tsunami Edizioni
Lingua: Italiana


Oltre dieci anni di lunga attesa sono stati ripagati, finalmente Tsunami Edizioni pubblica in lingua italiana “Lords Of Chaos”, uno dei libri più conosciuti all’interno della scena metal a causa del suo contenuto pericoloso, crudo e malvagio. Michael Moynihan e Didrik Søderlind, i due autori, hanno infatti compiuto un imponente lavoro di ricerca giornalistica per tentare di spiegare la nascita e la proliferazione del metal satanico e più in particolare del black metal. La scorrevole, ma non troppo immediata, narrazione riesce a catturare l’attenzione del lettore in poche righe per tenerlo incollato, come vittima di un sinistro incantesimo, su argomenti spesso e volentieri molto forti ed efferati. Gran parte delle quattrocento pagine di “Lords Of Chaos” è ovviamente riservata ai clamorosi avvenimenti che si sono svolti in Norvegia nei primi anni novanta. Nel libro, oltre ad una ricostruzione storica di fatti degenerati in omicidi, incendi dolosi ed atti vandalici nel nome dell’Inner Circle, vengono riportati diversi stralci di interviste con i personaggi cardine di quegli anni. Si passa da Varg Vikerness, protagonista indiscusso di questo libro, a Bard Faust, ed ancora Hellhammer, Euronymous, Inshan degli Emperor e tutti quei ragazzi che bazzicavano per l’Helvete shop in quegli anni. Dalle loro dichiarazioni e da quanto ci fanno capire gli autori, spesso e volentieri traspare come certe azioni efferate siano nate unicamente per fare clamore, per aizzare soltanto paura e senza un vero obiettivo dettato dalla fede per il nero metallo. Moynihan e Søderlind cercano anche di fornire un’analisi sociologica per spiegare i motivi che hanno fatto nascere e degenerare proprio in Norvegia, paese ricco ed economicamente florido, questo fenomeno. Gli unici momenti noiosi del libro si incontrano quando la narrazione scade in passaggi spesso banali dove ci vengono sciorinate una serie di concezioni a sfondo religioso con tanto di analisi ad opera dei personaggi sopra citati (deliranti alcune teorie pagane di Vikerness!). Tra i tanti nomi che appaiono su “Lords Of Chaos”, non possiamo evitare di menzionare Anton LaVey, scomparso leader e fondatore della Chiesa Satanica, il cui pensiero è spesso citato dai musicisti vicini al black metal. La mole di ricerche compiute, tutto il materiale raccolto e la capacità degli autori di incastrare perfettamente il frutto del loro lavoro in maniera chiara, ben strutturata ed esauriente fanno di quest’opera una delle più interessanti in ambito heavy metal. “Lords Of Chaos” non può assolutamente mancare nella libreria di chi vuole approfondire anche gli aspetti storici di una delel frange più estreme della nostra musica preferita.

 

7 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti degli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.