Nothin’ To Lose – LA NASCITA DEI KISS – 1972 -1975

KISS - Nothin' To Lose - 2013__

Immaginate di passare davanti alla vetrina della vostra libreria preferita, lo sguardo viene inevitabilmente catturato dalla pubblicazione dell’ennesimo libro sui KISS. Negli ultimi due lustri sono spuntate, come funghi in un’umida giornata autunnale, una serie di pubblicazioni più o meno interessanti relative alla band più calda del mondo. È obbligatorio dunque ponderare con attenzione un eventuale acquisto, onde evitare di trovarvi a leggere la consueta biografia contenente i principali eventi noti al grande pubblico. Perché questa dovrebbe essere differente? Innanzitutto, se prestate attenzione alla copertina, noterete che questo tomo è incentrato sui primi anni della vita di una band autenticamente affamata di successo. Inoltre, la firma del giornalista Ken Sharp, già autore dell’ottimo “Kiss Behind The Mask” e di altre interessanti biografie, viene affiancata da quelle di Paul Stanley e Gene Simmons in persona, ai quali spetta il mastodontico compito di raccogliere, catalogare e ordinare le innumerevoli testimonianze raccolte negli anni da tutti coloro che hanno vissuto quel periodo magico. Roadie, musicisti, giornalisti, fans, discografici, produttori, promotori, detrattori, DJ e mille altri forniscono una quantità di dati e curiosità, meritevoli di gettare luce su alcuni coni d’ombra ad oggi irrisolti. Già dalle prime pagine di questo intrigante racconto rimaniamo inesorabilmente intrappolati e risucchiati da una macchina del tempo che ci scaraventa nella brulicante New York dei primi anni settanta, a diretto contatto con queste future superstar. Sono gli anni nei quali hanno regnato brillanti innovatori dell’hard rock come Led Zeppelin, Deep Purple e The Allman Brothers Band, collettivi composti da musicisti superlativi che hanno lasciato un segno indelebile. I KISS, al contrario, sono una band tecnicamente mediocre, ma sin dai tumultuosi esordi vantano il prezioso dono di possedere una coriacea autodeterminazione e uno spirito di squadra fuori dal comune. Una spiccata attitudine agli affari della coppia Simmons/Stanley, coadiuvata dall’eccentrico entusiasmo di Neil Bogart (defunto presidente della Casablanca Records), ha permesso loro di conquistare il mondo nel giro di pochi anni. “Nothin’ To Lose” è un libro a suo modo straordinario, che si distacca dalla tradizionale narrazione biografica, immergendoci in un irresistibile tourbillon di gustosi e imprevedibili eventi, che contribuiscono a far divorare il qui presente lavoro in pochissimo tempo. Non potevano mancare ben trentuno pagine colme di fotografie colorate (oltre a quelle in bianco e nero sparse in tutto il libro), per un gruppo che ha fatto dell’immagine il proprio cavallo di battaglia. La traduzione a cura di Marco Farinelli non è esente da qualche perdonabile pecca, nonché da qualche inevitabile refuso, che fortunatamente non mina la godibilità di questo prodotto. Non allarmatevi se avrete l’impressione di ritrovarvi a chiacchierare amichevolmente con tutti i protagonisti di questa storia, dato che in alcune occasioni è veramente difficile distinguere i sogni dalla realtà.

“Nothin’ To Lose – LA NASCITA DEI KISS – 1972 -1975″
autore: Kevin Sharp, Paul Stanley e Gene Simmons
anno: 2013
pubblicato da: Edizioni BD
pagine: 546



Ultimi contenuti correlati

Consulta l'archivio per: KISS

I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti degli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.

  • Simone Radici

    sui Kiss nulla da dire…saranno mangia spiccioli al massimo(ma anche qui loro non obbligano nessuno a spendere) ma quando parliamo di musica giù il cappello

  • Vic Fdd

    Buon libro. Lo sto leggendo ora ed è davvero ben fatto. I wanna r’n'r all nite and party evryday!!!!