Stay[Sic] – La minaccia generazionale di SLIPKNOT

Slipknot - StaySic - copertina libro

A nostra memoria, questo “Stay[Sic]” rappresenta il primo tentativo di biografia completa sugli Slipknot. Ricordiamo alcuni libri in lingua inglese che però vertevano più su raccolte di interviste o anche un libello di Joel McIver che metteva in dubbio la proposta della band di Des Moines. È dunque con piacere che accogliamo il lavoro di Matteo Poli che – avvalendosi della fondamentale consulenza dei ragazzi di Slipknot Italia – cerca di analizzare il fenomeno a stelle e strisce dalla prospettiva di un fan. Il libro in questione é piuttosto ben fatto e sarà senza dubbio una lettura piacevole per gli estimatori della band. Considerando il fatto che l’autore é italiano, che é all’esordio come scrittore e che di mestiere non fa il giornalista, possiamo dire che “Stay[Sic]” é ben documentato. In termini assoluti, invece, vi sono alcune piccole imprecisioni inerenti la descrizione della scena heavy: ci pare ad esempio una grossa forzatura inserire i Nevermore tra le influenze dell’allora nascente movimento Nu Metal; inoltre la prima parte del lavoro, quella dedicata agli esordi dei vari membri e alle formazioni pre-Slipknot non ci pare sviscerata a sufficienza, riducendo il tutto a pochi accenni iniziali. Probabile che questa scelta sia figlia diretta del fatto che Poli abbia fatto tutto il lavoro da casa e non direttamente sul campo; rimane comunque un peccato, in quanto gli aneddoti da raccontare sui primi periodi di vita delle band sono molto succosi, anche perché solitamente meno conosciuti. Nulla da eccepire, invece, sulla conoscenza che l’autore ha della band; la storia degli Slipknot viene descritta con dovizia di particolari, dagli inizi a Des Moines, passando per gli incontri decisivi della loro vita (uno su tutti quello con Ross Robinson), fino alla dolorosa morte di Paul Gray. Si viene travolti dal turbinio personale della band, dalla caparbietà di Shawn Crahan nel portare avanti la propria visione musicale, dai rapporti interpersonali spesso difficili e da un mondo che da sempre, dai tempi dell’Iowa, pare andare contro alla band. Dei tanti aneddoti qui riproposti, vale la pena ricordare quello di Crahan che, a inizio carriera, rinunciò al posto di batterista per fare posto al ben più talentuoso Jordison e dimostrando così di anteporre gli interessi di gruppo ai suoi personali; cosa che ad esempio non ha saputo fare il singer Anders Colsefini nei confronti di Corey Taylor qualche anno più tardi. Poli racconta tutto utilizzando più stili e tipi di linguaggio, passando da analisi chiare e documentate a dialoghi romanzati, da gergo forbito a slang da strada, fino a cercare il contatto diretto con il lettore, creando quindi una certa confusione lessicale che non permette alla biografia di essere sempre godibile e scorrevole. L’autore calca molto la mano anche nel descrivere una certa “psico-sociopatia” di fondo dei vari membri della band, che invece, alla prova dei fatti, si dimostra composta da ragazzi come molti altri e che semmai hanno sempre avuto bisogno di fuggire dalla mediocrità del mid west. In definitiva, consigliamo questo lavoro innanzitutto ai fan e poi anche a coloro che ancora pensano che gli Slipknot siano solamente una baracconata, quando invece la loro idea musicale e visuale veniva portata avanti da ben prima che l’omonimo album deflagrasse nelle case di mezzo mondo, come appunto Poli documenta senza possibilità alcuna di fraintendimento. Che poi siano stati bravi e abili a cavalcare il successo ci pare tutto un altro discorso.

“Stay[Sic] – La Minaccia Generazionale Di SLIPKNOT”

autore: Matteo Poli
Anno: 2013
pubblicato da: Chinaski Edizioni
pagine: 253



Ultimi contenuti correlati

Consulta l'archivio per: SLIPKNOT

I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti degli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.

  • Markus Gagliano

    DOVE LO SI PUO COMPRARE??

  • 365chaosriddendays

    Ciao Markus, eccoti il sito dove procedere all’acquisto e giusto per darti più sicurezza ti dico che in passato ho fatto qualche ordine ed il materiale arriva sempre intatto, ecco qui: http://www.ibs.it/ser/serfat.asp?site=libri&xy=staysic

  • silviadellamore

    Confermo, anche il sito di Chinaski rimanda direttamente a Ibs, dove puoi comperare in tutta tranquillità :)

    http://www.chinaski-edizioni.com/index.php/chinaski-store.html

  • Edenspring

    A chi ha già avuto modo di leggerlo, chiedo: cosa offre questo libro in più rispetto alle informazioni già presenti in rete e/o su wikipedia?

  • Giovanni Slipknot Di Maggio

    non vedo l ora di leggerlo <3