108 – A New Beat from a Dead Heart

Pubblicato il 15/10/2007 da
voto
6.5
  • Band: 108
  • Durata:
  • Disponibile dal: //2007
  • Etichetta: Deathwish Inc.
  • Distributore:

Streaming:

Si rifanno vivi i 108, pionieri del Hare Krishna hardcore nei primissimi anni Novanta e grande fonte di ispirazione per realtà odierne piuttosto celebrate come The Hope Conspiracy, American Nightmare e – perchè no? – Converge e Rage Against The Machine. Sono trascorsi ben undici anni dal loro ultimo full-length, “Threefold Misery”, e nel frattempo il vocalist Robert Fish (a.k.a. Rasaraja Dasa) pare essere diventato un pochino meno fanatico in materia di testi, decidendo in questo nuovo “A New Beat from a Dead Heart” di non affrontare esclusivamente tematiche religiose. I brani della tracklist si basano infatti anche su argomenti più vicini alla realtà e alla vita di tutti i giorni, con un occhio di riguardo per l’attuale situazione socio-politica statunitense. Ma le liriche non sono la sola differenza che intercorre fra questa nuova opera e i vecchi lavori. Rispetto ai dischi partoriti poco prima dello split, il sound dei 108 è infatti tornato nuovamente ad essere piuttosto veloce, diretto e discretamente metallico, tanto che in tracce come “Angel Strike Man” e “(IL)logica End” si odono addirittura echi slayeriani. Tuttavia, sono anche presenti numerose tracce assai più controllate e atmosferiche, vicine a certo post-hardcore primordiale e allo stile dei lavori pre-split. Tracce nelle quali Fish si atteggia quasi da sciamano, rendendosi protagonista di linee vocali ipnotiche e ammalianti. Nel complesso, bisogna ammettere che non ci si aspettava un lavoro di questa caratura a ben undici anni dall’ultima pubblicazione discografica. La qualità della tracklist – ad eccezione di due/tre pezzi un po’ noiosi – è infatti mediamente buona, il tutto suona molto onesto e il recupero di certe influenze metal è risultato alquanto gradito. “Songs Of Separation”, come ovvio, rimane il capolavoro dei nostri, ma fa piacere vedere una band come i 108 di nuovo in pista e con ancora qualcosa da dire.

TRACKLIST

  1. Declarations On A Grave
  2. Guilt
  3. Angel Strike Man
  4. Three Hundred Liars
  5. Resurrect To Destroy
  6. Bibles + Guns = The American Dream?
  7. (il)logical End
  8. The Sad Truth
  9. Martyr Complex
  10. My Redemption Song
  11. Repeat
  12. We Walk Though Walls
  13. Our Kind
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.