11 AS IN ADVERSARIES – The Full Intrepid Experience Of Light

Pubblicato il 28/01/2011 da
voto
6.5
  • Band: 11 AS IN ADVERSARIES
  • Durata: 00:39:09
  • Disponibile dal: 23/11/2010
  • Etichetta:
  • ATMF
  • Distributore: Masterpiece

Spotify:

Apple Music:

Cosa succederebbe se i Mars Volta perdessero (ulteriormente) il senno e si mettessero a suonare black metal? Si arriverebbe ad avere qualcosa di non molto lontano da questo “The Full Intrepid Experience of Light” degli 11 As In Adversaries. In maniera simile a ciò che viene proposto dai Shining e dagli Amosoeurs, questa band di fulminati fa convivere concetti opposti – ferocità e inclinazioni pop con un approccio generale molto avanguardistico – nella stessa sfera musicale, creando così un mix audace e delirante, difficile da inquadrare, ma anche estremamente interessante. Poi si sa che, di questi tempi, se si riesce a risultare freschi ed originali già metà del lavoro è fatto. La prima domanda che bisogna porsi nell’approcciare l’ascolto di questo album è: ma gli 11 As In Adversaries sono un band black metal o no? Fughiamo subito ogni ambiguità dicendo no, anche se è un no difficile da sputar fuori. Del black metal qua rimangono in piedi solo – ma prepotentemente – quei gelidi, abrasivi e animaleschi riff, le voci sguaiate e psicopatiche, e una certa perenne dissonanza sinistra e malata. Il resto è un turbinio di rock and roll delirante e imprevedibile che vomita da ogni orifizio possibile schegge (post)punk, debordanti rasoiate noise e una valanga di sovrastrutture progressive che fanno dell’intero lavoro un rompicapo tanto difficile da risolvere quanto repellente da guardare. Come dei futuristici e post-apocalittici Stooges, gli 11 As In Adversaries creano un rock and roll selvaggio e spietato che eguaglia – se non addirittura supera – l’aggressività di un certo canonico metal non tanto attraverso la pesantezza fine a se stessa ma piuttosto passando per altre vie, quelle della follia, dell’improvvisazione spregiudicata e della totale mancanza di regole. Un album che sorprenderà i metallari più aperti e che farà la felicità di chi ama il noise scellerato degli A Place To Bury Strangers, Drunkdriver e Daughters. Insomma, come insegnò anni or sono GG Allin, non bisogna fare per forza metal per essere i più stronzi del lotto, e gli 11 As In Adversaries lo sanno più che bene. Ascolto consigliato.

TRACKLIST

  1. The Full Intrepid Experience Of Light
  2. Agitation In The Glorious Theme
  3. The Night Scalp Challenger
  4. Reckless Beacons Attraction
  5. Verses From Which To Whirl
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.