DEATHSTORM – For Dread Shall Reign

Pubblicato il 28/07/2020 da
voto
7.0
  • Band: DEATHSTORM
  • Durata: 00:38:13
  • Disponibile dal: 31/07/2020
  • Etichetta: Dying Victims Productions
  • Distributore:

Spotify:

Apple Music:

Sporchi fino al midollo, grezzi quanto basta, i Deathstorm sono tornati ad imbracciare nuovamente le armi per sparare sulla folla inerme la loro dose letale di thrash. E come già dimostrato nei precedenti tre lavori (il gruppo è attivo dal 2010) il marchio stampigliato sui proiettili esplosi dal terzetto austriaco ha i caratteri cubitali dell’old-school: la vecchia scuola a firma Kreator, Metallica (quelli degli esordi) e Slayer, chiamando in causa anche band seminali quali Morbid Saint, si espande sovrana lungo la mole infinita di riff scandagliata nel corso dei dieci brani contenuti nel qui presente “For Dread Shall Reign”. Attacchi frontali marci e violenti (“Unforgotten Wounds” e “Stygian Black”) rimbalzano contro episodi dal sapore più maligno e sulfureo (“Sulphuric Scents”), sfociando infine nelle classiche mitragliate a tappeto di ‘sodomiana’ memoria (“Funereal Dephts”). Una formula che, pur non portando alcuna variazione al tema, riesce comunque a convincere proprio grazie all’attaccamento alla causa che traspare e trasuda dall’operato di Mac (basso e voce), Ferl (chitarra) e Mani (drums). L’ugola roca e disperata dello stesso Mac sentenzia bene il continuo martellamento di ritmi, dove spinosi e trascinanti midtempo bene si amalgamano alle più tradizionali ripartenze spezzacollo: elementi che si fanno notare nella loro completezza all’interno della conclusiva “Human Individual Metamorphosis” dove fanno capolino anche delle striature death dipinte a suo tempo da tal Chuck Schuldiner (il tutto, con i dovuti paragoni del caso). Contornato da una cover dalle tinte fortemente griffate ‘anni ’80’, “For Dread Shall Reign” è il tipico dischetto che si lascia ascoltare più volte, favorito dalla sua capacità di far presa diretta nell’orecchio del metallaro di turno. Le novità come detto non sono mai state le benvenute in casa Deathstorm tuttavia, se volete un prodotto senza pretese ma comunque in grado di appagare ogni vostro desiderio thrash, il trio di Graz saprà ripagare quanto andate cercando. Fateci un pensierino.

TRACKLIST

  1. Unforgotten Wounds
  2. Blades Of Delusion
  3. Bloodlusted
  4. Ripping And Tearing
  5. Sulphuric Scents
  6. The Mourning
  7. Funereal Depths
  8. Toxic Devotion
  9. Stygian Black
  10. Human Individual Metamorphosis
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.