AAVV – Immortal Randy Rhoads, The Ultimate Tribute

Pubblicato il 04/04/2015 da
voto
6.5
  • Band: WHITESNAKE
  • Durata: 00:59:54
  • Disponibile dal: 03/03/2015
  • Etichetta: UDR Music
  • Distributore: EMI

Randy Rhoads, un musicista di cui si è detto molto e mai troppo! Nella sua breve carriera il suo modo di suonare la chitarra si è imposto come stile e continua ancora oggi ad influenzare schiere di futuri axemen. UDR Records da alle stampe un tributo al compianto Randy che propone alcuni tra i suoi più grandi successi divisi tra il periodo con i Quiet Riot e quello trascorso alla corte di Ozzy Osbourne. Sulla carta il disco si prospetta molto interessante vista la lista di grandi artisti coinvolti: ad aprire le danze ci pensano Serj Tankian (System Of A Down), Tom Morello, Rudy Sarzo e Vinny Appice con un grande classico di Ozzy, “Crazy Train”. La voce di Serj rende il brano molto particolare all’ascolto, purtroppo però manca energia, i suoni sono plasticosi e la produzione non ha saputo per nulla valorizzare la botta del pezzo. A riscaldare l’atmosfera ci pensa Chuck Billy dei Testament, insieme ad Alexi Laiho (Children Of Bodom) e Kelle Rhoads, il fratello di Randy, con una poderosa “Mr. Crowley” in cui spicca l’ottimo lavoro alla sei corde del chitarrista finlandese. Ancora una volta il brano è prodotto in modo poco convincente, non c’è cuore, non c’è maestosità, sembra quasi di osservare il flusso di un encefalogramma piatto. Tim “Ripper” Owens e Dough Aldrich offrono finalmente una degna versione di “Believer”, l’ex-Judas Priest si conferma in gran forma, una delle migliori voci in ambito heavy metal. Anche “Back To The Coast”, interpretata da Bruce Kulick, possiede il giusto feeling di un gran bel brano hard rock, divertente e scoppiettante. Ad Owens viene affidata l’ultima manciata di brani, dove spiccano la romantica “Goodbye To Romance” e la quadrata “Suicide Solution”. Questo “The Ultimate Tribute” si conclude con”Flying High Again” ed ancora una volta la produzione non riesce a rendere pienamente il lavoro del cast stellare coinvolto. Un tributo che, a dire il vero, è lontano dal potersi definire “definitivo”, perché buona parte dei brani presenti risulta fredda all’ascolto, negli anni passati diverse operazioni simili hanno fatto centro grazie ad una forte dose di groove ed energia, ingredienti che qui mancano troppo spesso.

TRACKLIST

  1. Crazy Train (feat. Serj Tankian, Tom Morello, Rudy Sarzo, Vinny Appice)
  2. Over the Mountain (feat. Ripper Owens, Jon Donais, Rudy Sarzo, Frankie Banali)
  3. Mr. Crowley (feat. Kelle Rhoads, Chuck Billy, Alexi Laiho, Rudy Sarzo, Vinny Appice)
  4. Suicide Solution (feat. Ripper Owens, Brad Gillis, Rudy Sarzo, Brett Chassen)
  5. I Don't Know (feat. Ripper Owens, George Lynch, Rudy Sarzo, Brett Chassen)
  6. Flying High Again (feat. Ripper Owens, Bernie Torme, Rudy Sarzo, Brett Chassen)
  7. Goodbye to Romance (feat. Ripper Owens, Gus G, Rudy Sarzo, Brett Chassen)
  8. Back To The Coast (feat. Kelle Rhoads, Bruce Kulick, Rudy Sarzo, Frankie Banali)
  9. Killer Girls (feat. Ripper Owens, Joel Hoekstra, Rudy Sarzo, Brett Chassen)
  10. Believer (feat. Ripper Owens, Doug Aldrich, Rudy Sarzo, Vinny Appice)
  11. S A T 0 (feat. Ripper Owens, Bob Kulick, Dweezil Zappa, Rudy Sarzo, Vinny Appice)
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.