ABHORRENCE – Completely Vulgar

Pubblicato il 28/05/2012 da
voto
7.0
  • Band: ABHORRENCE
  • Durata: 01:00:47
  • Disponibile dal: 16/05/2012
  • Etichetta: Svart Records
  • Distributore:

Chi segue gli Amorphis da tanti anni probabilmente avrà presente il brano “Vulgar Necrolatry”, incluso nel vecchissimo EP “Privilege Of Evil” e tutt’oggi riproposto qualche volta ai concerti, tanto da essere stato persino incluso nella recente raccolta “Magic & Mayhem – Tales From The Early Years”. Forse però non tutti sanno che il pezzo in questione apparteneva originariamente al repertorio degli Abhorrence, death metal band finnica della primissima ora di cui il chitarrista Tomi Koivusaari era il leader. Il gruppo ebbe vita breve (soltanto un paio d’anni), ma in quel lasso di tempo ebbe modo di confezionare un paio di demo/EP di pregevole fattura: “Vulgar Necrolatry” e “Abhorrence” (1990), entrambi all’insegna di un death metal bestiale e primitivo, che però in alcuni tratti faceva già intravedere delle interessanti digressioni macabro-atmosferiche che sarebbero poi state ulteriormente sviluppate dai suddetti Amorphis. Oggi, a distanza di oltre vent’anni dal primo rilascio di quei lavori, la Svart Records decide di pubblicare ufficialmente il materiale in formato CD ed LP, non limitandosi tuttavia a una semplice ristampa, ma includendo anche un vecchio live-bootleg come bonus, per poi “infiocchettare” il tutto in una confezione che presenta foto inedite e note scritte dai membri della band. Inutile sottolineare come ascoltando “Completely Vulgar” ci si imbarchi in un viaggio a ritroso del tempo, alla scoperta di uno dei veri prime mover dell’oscura scena death metal finnica, che, all’epoca, Convulse a parte, era ancora in uno stato altamente embrionale. Formazioni di culto come Demilich o Demigod dovevano infatti ancora essere avviate quando gli Abhorrence stavano concependo questo terrorismo sonoro, lasciandosi ispirare sia dall’altrettanto emergente scena di Stoccolma, sia dalle gesta dei primissimi Carcass, che allora erano già divenuti un punto di riferimento inderogabile per schiere di musicisti e appassionati di metal estremo da tutto il globo. “Completely Vulgar”, in definitiva, è quella che definiremmo una raccolta utile e riuscita: poco o nulla di questo materiale ha mai raggiunto dei riconoscimenti consoni alla propria qualità ed è giusto che esso abbia l’opportunità di essere (ri)scoperto e valorizzato in questo periodo, quando sin troppe band si stanno cimentando in sonorità old school facendo propri meriti che non sono affatto loro.

TRACKLIST

  1. Intro: The Cult
  2. Pestilential Mists
  3. Holy Laws Of Pain
  4. Caught In A Vortex
  5. Disintegration Of Flesh
  6. Intro
  7. Vulgar Necrolatry
  8. Pleasures Of Putrid Flesh
  9. Devourer Of Souls
  10. Vulgar Necrolatry
  11. Pestilential Mists (old version)
  12. The Macabre Masquerade
  13. Disintegration Of The Flesh (old version)
  14. Holy Laws Of Pain (old version)
  15. Adoration Of Abscessed Cadavers
  16. The Macabre Masquerade
  17. Adoration Of Abscessed Cadavers
2 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.