ABOVE AURORA – Onwards Desolation

Pubblicato il 12/06/2016 da
voto
7.0
  • Band: ABOVE AURORA
  • Durata: 00:35:11
  • Disponibile dal: 05/27/2016
  • Etichetta: Pagan Records
  • Distributore:

Spuntano dal nulla, gli Above Aurora, misterioso duo polacco apparentemente senza alcuna esperienza precedente nella scena metal. “Onwards Desolation” è il debutto ufficiale del progetto, il quale esordisce direttamente con un album, senza passare per la solita trafila fatta di demo ed EP. Un esordio comunque tutt’altro che tentennante, visto che le sei tracce qui offerte denotano già una compattezza degna di realtà più esperte e affermate. Potremmo vedere gli Above Aurora come una black metal band, ma nell’opera regna una tensione atmosferica vibrante, sapientemente incanalata in un senso di sospensione che nelle parti più lente risulta davvero accattivante. Con le più che dovute proporzioni, a tratti sembra quasi di ascoltare dei Mgla intenti a suonare qualcosa di più vicino al doom, visto il modo in cui la materia di base – un metallo nero dalle melodie oblique – spesso si stempera in divagazioni opprimenti e del tutto irregolari. Muovendosi tra fluidità e dissonanza, suadente armonia e inquietante ermetismo, gli Above Aurora sembrano effettivamente avere prestato molta attenzione alle gesta dei loro ormai celebri connazionali; l’incedere delle loro composizioni è più apatico, ma sia la voce che il comparto chitarristico non lasciano campo a molti dubbi in tema di influenze. In ogni caso, “Onwards Desolation” è in primis quel che si potrebbe definire un lavoro ben composto e tutto sommato ispirato. La tracklist si apre alla grande con “Vortex” e torna poi a lambire certi picchi con “Eradication of Light”; il resto del materiale sorprende o coinvolge un po’ meno per via di melodie non sempre memorabili o di uno sviluppo più macchinoso, tuttavia resta sempre forte l’impressione di trovarsi al cospetto di un gruppo preparato e dalle idee chiare, che forse ha solo bisogno di accumulare un pizzico in più di esperienza per affermarsi definitivamente. Del resto, esordire e convincere subito con un full-length non è impresa semplice: il duo composto da O. e V. con questo “Onwards…”, al di là di qualche appannamento, riesce qui a dare prova di una unità di intenti già notevole.

TRACKLIST

  1. Vortex
  2. Open the Wounds
  3. Descending
  4. Eradication of Light
  5. Sweet Poison
  6. Non Salva Me
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.