ABSTRACT SPIRIT – Horror Vacui

Pubblicato il 30/08/2011 da
voto
5.5
  • Band: ABSTRACT SPIRIT
  • Durata: 01:10:59
  • Disponibile dal: 25/04/2011
  • Etichetta: Solitude Prod.
  • Distributore:

Giungono al terzo full length i funeral doomster moscoviti Abstract Spirit, da sempre patrocinati dall’attenta Solitude Productions, ormai divenuta quasi monopolista all’interno della scena extreme doom dell’est europeo. Dopo un lavoro coraggioso ed incoraggiante quale “Tragedy And Weeds”, dove i nostri inserivano delle buone orchestrazioni su base funeral, si era creata una certa curiosità intorno al nuovo “Horror Vacui”: si voleva insomma vedere se M. Hater e soci avrebbero continuato sulla strada appena intrapresa, difficile ma carica di fascino. In realtà il nuovo platter risulta piuttosto deludente e non ispirato. Le orchestrazioni sono ancora presenti, anche se in dosi meno massicce, ma vengono utilizzate in maniera pessima, molto semplicisticamente e finiscono per nuocere alla proposta musicale dei nostri. I brani migliori sono quindi quelli meno soggetti a queste sperimentazioni, ovverosia le maggiormente canoniche “Za Predelami Somknutih Vek” e “Post Mortem”, poste in apertura dell’album. La prima é un funeral doom classico e ben composto e suonato, con dei synth sognanti ad alleggerire le atmosfere plumbee e mortifere, mentre nella seconda si iniziano a sentire i fiati ed cori che amplificano la grandeur insita nel DNA della band. Alcuni momenti interessanti possono essere riscontrati anche in “Bez Menya… Mertvoe Zavtra…” e “Atrophia Mirovozzreniya”, appese tra momenti estremamente conservatori ed aperture orchestrali dal sapore gothic. Male invece la title track, nonostante dei vaghi rimandi al dark settantiano e la confusionaria “Pulse”, che non va oltre dei violini quasi irritanti e degli ottoni suonati a tonalità bassissime. L’idea di base dietro alla musica degli Abstract Spirit rimane molto valida ed interessante, ma “Horror Vacui” soffre di cali compositivi troppo evidenti per potere realmente colpire nel segno. Speriamo sia solo un passaggio a vuoto e che già con il prossimo lavoro il trio russo sappia riprendersi appieno.

TRACKLIST

  1. Za Predelami Somknutih Vek
  2. Post Mortem
  3. Pulse
  4. Vigilae Mortuorum (interludium)
  5. Bez Menya… Mertvoe Zavtra…
  6. Atrophia Mirovozzreniya
  7. Horror Vacui
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.