ABSU – Tara

Pubblicato il 01/06/2001 da
voto
7
  • Band: ABSU
  • Durata:
  • Disponibile dal: //2001
  • Etichetta:
  • Distributore: Audioglobe

Gradito ritorno per Proscriptor e per il suo Cythràul clan, che con questo “Tara” giunge alla sua quinta release, contando il mini-cd “In The Eyes Of Ioldànach”.
Poche sono le differenze rispetto le precendenti release, “Pillars Of Mercy” ci spara subito nelle orecchie un black-thrash primordiale che tanto deve a Quorthon ed ai suoi Bathory. Per quanto riguarda le liriche, Proscriptor ci propone sempre tematiche magico-occulte, infatti “Tara” è suddiviso in due sotto-concept: “Ioldànach’s Pedagogy” e “The Cythraul Klan’s Scrutiny”. Alcuni testi, come quelli di “Four Crossed Wands” e “Vorago”, sono addirittura veri e propri incantesimi, trasformati per l’occasione in brani distruttivi e pieni di malvagità. Se amate un certo tipo di sonorità grezze e senza inutili ‘sfronzoli’ tecnici, allora rimarrete sicuramente colpiti dalla potenza e da quell’atmosfera black che negli ultimi anni si stava lentamente, ma inesorabilmente spegnendo. Queste canzoni, “From Ancient Time” su tutte, colpiscono l’ascoltatore alla stregua di un pugno in faccia e rappresentano da anni il trademark della band americana che, da quel lontano “Barathrum V.I.T.R.I.O.L.”, non ha mai smesso di sfornare vere e proprie perle di aggressività. Come vedete il metal a carattere magico-occulto non necessita di tastierone atmosferiche o addirittura di un’orchestra! Non ci credete? Motivo in più per ascoltarvi questo “Tara”!

TRACKLIST

  1. Tara
  2. Pillars Of Mercy
  3. A Shield With An Iron Face
  4. Manannàn
  5. The Cognate House Of Courtly Witches Lies West Of Country Meath
  6. She Cries The Quiet Lake
  7. Yrp Lluyddawc
  8. From Ancient Times
  9. Four Crossed Wands
  10. Vorago
  11. Bron
  12. Stone Of Destiny
  13. Tara
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.