ACID WITCH – Evil Sound Screamers

Pubblicato il 23/11/2017 da
voto
7.5
  • Band: ACID WITCH
  • Durata: 00:37:25
  • Disponibile dal: 31/10/2017
  • Etichetta: Hells Headbangers
  • Distributore:

Ok, Halloween ha la sua data ben precisa. Da diversi anni ormai, ogni trentun Ottobre che si rispetti, porta con sé, dalle strade di tutto il mondo, soprattutto quelle occidentali, una serie infinita di sfilate di zucche illuminate, condite da streghe, ‘morti’ che camminano, sosia più o meno macabri dei vari Freddy, Jason e Michael, trasformando un remotissima nonché tradizionale festa celtica in un’autentica goliardata carnevalesca (e consumistica) di metà autunno. Ma lo spavento, il terrore, anche giocoso, non si esaurisce sicuramente con questo singolare ‘death-party’. Le urla, come i gemiti di paura, possono continuare anche nei giorni successivi ad Halloween, senza alcuna distinzione o particolare differenza. A ricordarcelo, ci pensano gli Acid Witch, che con la loro terza fatica in studio, il qui presente “Evil Sound Screamers”, hanno cercato di racchiudere in una quarantina di minuti tutte le sfaccettature dell’horror più classico, fatto di sangue, scream e risate isteriche. Come? Seguendo e nel contempo migliorando ciò che avevano realizzato sette anni or sono con “Stoned”: un doom d’annata accompagnato da avvitamenti psichedelici e darkeggianti a supporto di passaggi rock dal sapore settantiano. Ingredienti che ritroviamo, in una veste più ‘matura’, in questo nuovo platter sfornato dalla band del Michigan capitanata dal duo composto da Shragat e Slasher Dave. Come una perfetta scatola dell’orrore che, una volta premuta, ti spara in faccia il giocattolino di turno (teschio, fantasma o demone che sia), ogni brano di “Evil Sound Screamers” ha la capacità di mettere in musica quella determinata sensazione di paura provata nei ciak cinematografici più spaventosi. E se già “Scare Tape” è un ottimo sample (ne verranno utilizzati diversi in corso d’album) da cui partire, “Mr. Beistle” raccoglie con sé alcuni screaming in stile Re Diamante, portandoli su un nastro strumentale che prosegue a rilento, grezzo, quasi ipnotico, creando la giusta dose di pazzia, amplificata dai continui sogghigni nevrotici, mentre un riff decadente destabilizza ancor di più l’ascoltatore. Le atmosfere che si respirano con gli Acid Witch sono quelle marce e nel contempo ‘creepy’, tipiche dei movies del terrore di inizio anni Ottanta. Ne è un perfetto esempio “I Hate Halloween”, il cui gioco diabolico innalzato e distribuito meravigliosamente dal duo tastiera/chitarra richiama in alcuni punti i primi Death SS, pur avendo una vocalità molto più putrida e maligna. Sicuramente uno dei pezzi migliori del lotto. Un altro colpo alla scatola orrorifica ed ecco “Cheap Gore” esplodere in tutta la sua acidità: il mix di riff taglienti, ritmiche più tirate, trasportate dal solito tasso di psichedelia nauseabonda, oltre ad una resa sonora ‘da cantina’, donano all’intero brano un’esemplare razione di marciume sonoro. E dopo uno stacco quasi black fantascientifico, “Nain Rouge (The Red Dwarf)”, i richiami a King Diamond tornano a farsi sentire nella pesantissima “Mutilation Mansion” in cui una distorsione globale la fa padrona lungo tutti i quattro minuti previsti. Terrificanti, a loro modo giocosi gli Acid Witch, ma anche abili nel saltare da un genere all’altro, o meglio da uno stile all’altro: con “Hardrock Halloween”, come dice il titolo stesso, le sonorità abbracciano lidi molto più catchy e trascinanti, pur mantenendo una certa oscurità d’esecuzione soprattutto dal punto di vista vocale. Ed è l’ennesimo sample ad introdurci tra le maglie dell’ultimo giochino messo in atto dalla macchina orripilante americana: una vera prova d’autore “An Evil Sound Screaming”, in cui, oltre a tutto il campionario messo in scena fino a questo momento, i nostri inseriscono alcuni spunti dalle forti tinte tricolori, chiamando in causa un certo Claudio Simonetti ed i suoi Goblin. E come si è aperta, altrettanto all’improvviso, la scatola targata Acid Witch si richiude, nell’attesa che qualcuno la punzecchi nuovamente. Un gioiellino davvero interessante questo “Evil Sound Screamers” che, crediamo, possa ipnotizzare più di un orecchio, proprio per la sua capacità di richiamare a sé più stili, senza perdere comunque la propria identità di base.

TRACKLIST

  1. Scare Tape
  2. Mr. Beistle
  3. I Hate Halloween
  4. Cheap Gore
  5. Nain Rouge (The Red Dwarf)
  6. Enter at Your Own Risk
  7. Mutilation Mansion
  8. Hardrock Halloween
  9. Nightmare in a Damaged Brain
  10. An Evil Sound Screaming
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.