AEON – Rise To Dominate

Pubblicato il 13/09/2007 da
voto
7.0
  • Band: AEON
  • Durata: 00:45:08
  • Disponibile dal: 07/09/2007
  • Etichetta: Metal Blade Records
  • Distributore: Audioglobe

Grazie all’esplosione di Unearth e As I Lay Dying, la Metal Blade Records oggi è per molti sinonimo di metal-core. Non bisogna però dimenticarsi che la famosa label americana ha una lunga e gloriosa tradizione anche in campo death metal, basti pensare a Bolt Thrower, Cannibal Corpse, Amon Amarth, Monstrosity o, più di recente, Vomitory, Job For A Cowboy e Torture Killer! Non c’è quindi più di tanto da stupirsi se, a poche settimane dall’arrivo dei negozi di “An Ocean Between Us” degli As I Lay Dying, la Metal Blade pubblica “Rise To Dominate”, il nuovo full-length dei giovani death metallers svedesi Aeon. Sponsorizzati niente meno che da Alex Webster dei Cannibal Corpse (che ha procurato al gruppo il contratto) e dal mitico Dan Swano (che ha mixato il CD), i nostri piombano sul mercato con tre quarti d’ora di brutale e blasfemo death metal che si ispira tanto ai classici Deicide e Morbid Angel, quanto ai nuovi eroi del genere Decapitated. Un mix di sonorità tradizionali e moderne che senz’altro non lascia a bocca aperta per originalità, ma che tuttavia non manca mai di smuovere l’ascoltatore per mezzo di un riffing tecnico e penetrante, assoli eleganti, strutture scorrevolissime e un growling potente e naturale. L’alternanza fra bordate in stile Deicide, rallentamenti catacombali di scuola Morbid Angel e break deviati e ultra groovy – nei quali vengono appunto in mente i grandi Decapitated – colpisce sia per impatto che per fluidità, concedendo ben pochi momenti tediosi e facendo dunque sì che l’ascoltatore rimanga coinvolto per praticamente l’intera durata della tracklist. In conclusione, non si può far altro che complimentarsi con gli Aeon, band dalla personalità non esattamente spiccata, ma ciò nonostante ispirata, competente e concreta. In una parola, valida! Tutti coloro che stravedono per le formazioni citate nella recensione sono invitati ad aggiungere un ‘+’ o anche mezzo punto alla valutazione finale.

TRACKLIST

  1. Helel Ben-Shachar
  2. Spreading Their Disease
  3. Living Sin
  4. Hate Them
  5. You Pray To Nothing
  6. Caressed By The Holy Man
  7. House Of Greed
  8. Godless
  9. When The War Comes
  10. There Will Be No Heaven For Me
  11. Luke 4-5-7
  12. No One Escapes Us
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.