AETERNAL SEPRIUM – Doominance

Pubblicato il 14/12/2016 da
voto
7.0
  • Band: AETERNAL SEPRIUM
  • Durata: 00:49:20
  • Disponibile dal: 11/09/2016
  • Etichetta: DeathStorm Records
  • Distributore:

Ai tempi dell’uscita di “Against Oblivion’s Shade” fummo felici di raccontarvi come il lavoro e la dedizione dei cinque ragazzi degli Aeternal Seprium si fosse consolidato in un album ben presentato e ben prodotto, degna vetrina dell’arte dei Nostri. Adesso, a distanza di ben quattro anni, gli Aeternal Seprium si presentano ancora al giudizio del mercato con un nuovo lavoro, il minaccioso – almeno giudicando dal titolo – “Doominance”. Possiamo dire subito che la musica proposta, almeno per quanto riguarda il genere di afferenza, non si è allontanata di molto dal misto di heavy classico, epic e power che costituiva le fondamenta del già citato disco precedente; nonostante questo però, “Doominance” riesce comunque a segnare un importante passo in avanti per la band nostrana grazie soprattutto al recente inserimento di Fabio Privitera, cantante dalla vocalità più matura ed eclettica del predecessore Silvestrini. Grazie a una timbrica meno eterea e ad un ventaglio di opzioni maggiore, il giovane ex-Bejelit riesce infatti a reinterpretare lo stile ormai consolidato della band, togliendo forse un po’ della preesistente algida epicità dal pentagramma dei Nostri ma trasmettendo più potenza ed emozione. Con un esperto mutaforma canoro come Privitera a reggere le redini dei vari brani, anche gli altri musicisti della band sembrano riuscire ad attingere a un numero maggiore di soluzioni, cosa che ha l’effetto di rendere più visibili alcuni lati prima forse un po’ nascosti della loro personalità. Viene delineata infatti meglio una certa vena thrashy e aggressiva poco sviluppata (chiaramente udibile in un brano cattivo come “Fuck The Narcissism”), si esplorano anche nuove soluzioni melodiche non per forza legate all’heavy più classico e invero anche piuttosto originali (come in “Artemisia”, davvero un bel pezzo) ed infine ci viene proposta anche un’occhiata ad un inedito ma godibilissimo animo romantico dei Nostri, che schiude tutti i suoi petali nell’ottimo brano “Il Rifugio”, splendidamente interpretato da Privitera in lingua madre. Grazie a una manciata di pezzi solidi almeno quanto quelli di “Against Oblivion’s Shade” e a tre o quattro brani tra quelli già citati con la fatidica marcia in più, gli Aeternal Seprium riescono quindi con “Doominance” a mantenere un’andatura da corsia di sorpasso, e ci stupiscono in positivo anche questa volta. Doveroso quindi da parte nostra alzare il voto di almeno mezza tacca. Bravi.

TRACKLIST

  1. I Will Dance On Your Tombs
  2. Grieving April
  3. Unawaken
  4. Rock My Name
  5. Artemisia
  6. Fuck The Narcissism
  7. Il Rifugio
  8. Devil Pray
  9. End Is Far... Or Else-
  10. The Refuge [Bonus Track]
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.