AETERNUS – Hexaeon

Pubblicato il 26/06/2006 da
voto
7.0
  • Band: AETERNUS
  • Durata: 00:33:52
  • Disponibile dal: 13/03/2006
  • Etichetta: Dark Essence Records
  • Distributore: Masterpiece

Dark metal. Può essere un modo per definire, così come piace tanto ad Ares il leader dei norvegesi Aeternus, il sound di un gruppo che passando progressivamente dal black metal al death ha mantenuto un’atmosfera oscura tipica del genere musicale estremo che sia mai stato creato nella terra dei fiordi. La transazione con il nuovo “Hexaeon” è finalmente giunta a conclusione, gli Aeternus sono riusciti a rilasciare un album death metal di un certo spessore. Si potrebbe prendere come parallelo la trasformazione avuta dai polacchi Behemoth, anche se il genere proposto dagli Aeternus era diverso sia ai tempi dei fasti black che ora nel proporre un death metal meno violento e più giocato sull’atmosfera che non sulla velocità e brutalità. Dunque, dopo tanti anni e diversi album poco riusciti, quelli del fatidico ‘passaggio’ da un genere all’altro, la band di Ares è stata capace di donarci un full length di tutto rispetto che potrà interessare un ampio pubblico. Permane, nella concezione di alcuni brani, nel mood cupo di fondo, talvolta anche nel riffing l’impostazione black metal particolare che gli Aeternus avevano in passato; mentre d’altro lato lo sviluppo del death metal riprende un po’ il death metal caro ai Loudblast di un decennio fa, giusto per fare un paragone indicativo; basti ascoltare la cadenzata “Godhead Charlatan”. Produzione, concepimento, songwriting e realizzazione in “Hexaeon” nel complesso riportano gli Aeternus sotto ai riflettori, nonostante non mancheranno mai i detrattori dei gruppi che abbandonano la culla black metal per dirigersi verso altri lidi sonori. Gruppo recuperato, sotto nuova veste.

TRACKLIST

  1. the darkest of minds
  2. godhead charlatan
  3. the 9th revolution
  4. in the 3rd dwells oblivion
  5. hexaeon
  6. punished
  7. ageless void
  8. christbait
  9. what I crave
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.