AIRBAG – Identity

Pubblicato il 26/10/2009 da
voto
8.0
  • Band: AIRBAG
  • Durata: 00:54:35
  • Disponibile dal: //2009
  • Etichetta:
  • Karisma Records
  • Distributore: Audioglobe
Streaming non ancora disponibile

Come è possibile partorire per la propria band un nome brutto come Airbag, e allo stesso tempo possedere il gusto e la classe per confezionare un album coi fiocchi? Misteri che rimarranno a lungo irrisolti, se pensiamo ai norvegesi Airbag, e al bellissimo album di debutto, intitolato “Identity”. Un lavoro di progressive rock psichedelico classe sopraffina, che colpisce una volta di più proprio quando si apprende che trattasi proprio di debutto discografico. Le composizioni ivi contenute trasudano perizia e classe, proprio come se i migliori Pink Floyd avessero deciso di riunirsi in una jam insieme a Porcupine Tree, Anathema e Riverside. Il classico che si sposa col moderno, generando un accogliente calore, che permea l’intero lavoro. Già dall’opener “Prelude” abbiamo la certezza di trovarci al cospetto di una qualche nuova stupenda incarnazione di Gilmour & Co., e l’attesa per l’inizio vero e proprio delle ostilità si fa trepidante. Parte “No Escape”, ed ogni dubbio si dilegua tra partiture dilatate e melodie evocative. Il viaggio è ufficialmente iniziato, ed i Nostri sembrano non volerne sapere di lasciarci andare per tutti gli otto pezzi di “Identity”. Richiami doverosi alle band ispiratrici (e guai se non fosse così, trattandosi di un debutto), che ben lontani dall’emulazione o dal plagio, ci trasportano in una sorta di piccolo ‘revival’, facendoci sognare gli sviluppi futuri di una band dalle più rosee promesse. I pezzi, tutti dalla durata considerevole, come avrete capito sono estremamente godibili, perfettamente compenetrati ed affiancati uno all’altro, come parte di un unico, grande, pensiero: misterioso, se consideriamo che “Identity” non è nato come entità unica, ma come l’unione (parzialmente rielaborata) di due EP precedentemente autoprodotti dalla band. Un lavoro da godersi tutto d’un fiato, fosse anche solo per la sensazione di pace trasmessa da ogni singola nota. Se amate le band sopra citate, non esitate a fare vostro questo “Identity” al più presto!

TRACKLIST

  1. Prelude
  2. No Escape
  3. Safe Like You
  4. Steal My Soul
  5. Feeling Less
  6. Colours
  7. How I Wanna Be
  8. Sound That I Hear
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.