ALICE COOPER – Along Came A Spider

Pubblicato il 25/07/2008 da
voto
7.0
  • Band: ALICE COOPER
  • Durata: 00:44:22
  • Disponibile dal: 28/07/2008
  • Etichetta: SPV Records
  • Distributore: Audioglobe

Sguardo torvo e trucco spettrale, ecco tornare sulla scena il sempreverde Alice Cooper con un album nuovo di zecca, l’ennesimo di una carriera che pare infinita. Il singer statunitense spegne la venticinquesima candelina in studio con un concept che ritrova le tematiche horror attraverso le gesta di un serial killer e spinge il disco su binari hard rock più classici e omogenei se raffrontati con il precedente “Dirty Diamonds” del 2005. Sia chiaro, l’album in questione passa in rassegna numerose influenze che spaziano dalle sonorità ‘70 dei primi lavori, presenti in numerosi riff di chitarra, alle accattivanti aperture melodiche tipicamente ‘80 dei ritornelli, senza dimenticare un retrogusto modernista riscontrabile nella produzione di un basso pulsante firmato Chuck Garric e in taluni pezzi, su tutti la conclusiva “I Am The Spider”. Determinante inoltre il mood oscuro e teatrale portato dalla maiuscola interpretazione di Mr. Cooper e da sporadiche ma fondamentali tastiere, in grado di legare in maniera coerente i vari brani. La qualità del songwriting si assesta su buoni livelli, raggiungendo l’apice con lo sbalorditivo appeal di “Vengeance” che vede anche la partecipazione di Slash nell’assolo, “Catch Me If You Can” e “(In Touch With) Your Feminine Side”, irresistibili nei refrain principali, dinamiche ed essenziali nelle strofe. Maggiormente votate all’aspetto teatrale sono invece “Wrapped In Silk” e la già citata “I Am The Spider”, sfumate dalle note leggere delle immancabili ballate che rispondono ai nomi di “Killed By Love” e “Salvation”, con la prima piacevole, ma scontata e la seconda suggestiva nella strofa intensa, illuminata dalla solare apertura ‘70 del ritornello. Cali di tensione circoscritti alla sola “Wake The Dead”, per un disco che non deluderà i fan e ci conferma un Alice Cooper in gran forma, sempre pronto a raccontarci le sue storie inquietanti, con il ghigno di chi la sa lunga.

TRACKLIST

  1. Prologue/i Know Where You Live
  2. Vengeance Is Mine
  3. Wake The Dead
  4. Catch Me If You Can
  5. (in Touch With) Your Feminine Side
  6. Wrapped In Silk
  7. Killed By Love
  8. I’m Hungry
  9. The One That Got Away
  10. Salvation
  11. I Am The Spider/epilogue
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.