ALIEN SYNDROME 777 – Demo EP

Pubblicato il 06/02/2010 da
voto
6.5

Spotify non ancora disponibile

Apple Music non ancora disponibile

Se seguite la sezione demo avrete sicuramente avuto modo di leggere la recensione dell’EP dei Blackdrone Inc., band molto interessante al confine fra black metal, industrial e noise. Due terzi dei Blackdrone Inc. sono anche presenti in questi Alien Syndrome 777, che virano decisamente sul versante black metal pur mantenendo un approccio vagamente sperimentale al genere, visto che al posto del batterista troviamo una drum machine. La proposta non è male, se masticate un po’ di black e siete aperti a qualche idea un po’ fuori dal comune. I Blackdrone avevano tutt’altro spessore però, oltre che molte idee originali in fase di songwriting e nella programmazione: in questo progetto ci sono meno soluzioni veramente fuori dai canoni del genere, ma probabilmente è una cosa voluta dalla band. Un’occasione sprecata? In realtà l’EP (quattro tracce originali e la cover di "Battles In The North", oltre che due remix di canzoni del gruppo presenti sul disco) non è affatto un cattivo lavoro, ma diciamo che messo di fianco all’altro progetto del duo ne esce sicuramente sminuito.

TRACKLIST

  1. Vaporizor
  2. My Venom
  3. Black Hole Generator
  4. Battles In The North (Darkthrone cover)
  5. Eerie Devolution
  6. Vaporizor (Alternate Abduction Mix)
  7. Eerie Devolution (Alternate Rape Mix)
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.