ALKONOST – The Path We’ve Never Made

Pubblicato il 20/05/2009 da
voto
6.5
  • Band: ALKONOST
  • Durata: 00:54:53
  • Disponibile dal: 01/03/2009
  • Etichetta:
  • VIC Records
  • Distributore: Audioglobe

Spotify non ancora disponibile

Apple Music non ancora disponibile

Arrivano dalla lontana Russia gli Alkonost, band dedita ad un folk-pagan accostabile alle innumerevoli proposte spuntate come funghi negli ultimi anni nella penisola scandinava. Nelle sette tracce di “The Path We’ve Never Made” non si raggiungono mai velocità spezzacollo e le atmosfere svolgono un ruolo determinante insieme alle trame tessute alla chitarra dal duo Losev/Sokolov. Le melodie sono efficaci e coinvolgenti, anche se supportate da una sezione ritmica alquanto noiosa e scialba che ne sminuisce la bontà complessiva. Sebbene la proposta della band venga identificata come folk non si riscontrano strumenti tradizionali nella musica degli Alkonost, e le tastiere occupano un ruolo determinante come collante tra le parti strumentali mantenendo una posizione di primo piano sia in sede di accompagnamento che a livello di melodie portanti. Le parti vocali (in sola lingua russa) vengono divise equamente tra il growl di Alexey Solovyo e le parti operistiche ad opera di Alena Pelevina, garantendo alla proposta un minimo di varietà sebbene il cantato di Alena, pur inattaccabile dal punto di vista tecnico, è ben lontano dall’essere coinvolgente e carismatico facendo calare l’interesse generale già dopo qualche traccia. E’ un vero peccato, perché le canzoni sono quanto meno discrete con spunti interessanti ed ottime melodie, e l’utilizzo ormai un po’ troppo abusato delle voci operistiche tende ad inaridire la proposta rendendola stereotipata. Durante la durata del disco (quasi un’ora di materiale) non si verificano grosse variazioni o particolari picchi qualitativi, e tutto scorre senza intoppi ma anche senza lasciare molto all’ascoltatore. La sufficienza viene raggiunta senza problemi, rimane solo un po’ di amaro in bocca per un’occasione non sfruttata pienamente: se cercate qualcosa di più non vi sarà difficile trovare delle valide alternative in un genere sempre più affollato.

TRACKLIST

  1. The Forest Voice
  2. The Indiscernible Path
  3. The Night Before The Battle
  4. Nivushka-niva
  5. Darkness
  6. The Dream Sea
  7. Heat-Lightning Thoughts
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.