ALL THAT REMAINS – The Fall Of Ideals

Pubblicato il 26/07/2006 da
voto
7.0
  • Band: ALL THAT REMAINS
  • Durata: 00:39:04
  • Disponibile dal: 11/07/2006
  • Etichetta: Prosthetic Records
  • Distributore: Andromeda

Il precedente album degli All That Remains, “This Darkened Heart”, aveva ben impressionato molti, mettendo in evidenza una proposta tecnica ma coinvolgente, che riusciva a fondere con una certa naturalezza influenze melodic death, thrash anni Ottanta e metalcore. Questo nuovo “The Fall Of Ideals” segna però una svolta più marcata verso sonorità metalcore alla Killswitch Engage… sonorità che il quintetto riesce a maneggiare e ad interpretare piuttosto bene, ma che al tempo stesso denotano una mancanza di personalità a tratti fastidiosa. Gli All That Remains avevano iniziato bene la loro avventura e ora spiace un po’ vederli abbracciare il trend imperante senza grande carisma. Purtroppo ascoltando il terzo full-length della band capitanata dal cantante Phil Labonte (ex Shadows Fall) si ha davvero l’impressione che i nostri abbiano studiato a tavolino molte delle canzoni in esso contenute: c’è il riff di stampo svedese adeguatamente limato e reso il più catchy possibile, il ritornello in voce pulita ripetuto sino allo sfinimento e il breakdown posto proprio nel mezzo. Per nostra fortuna, vedi le ottime “The Weak Willed”, “Six” e “Indictment”, le cose non vanno sempre così, ma purtroppo si tratta solo di una manciata di song in una tracklist che per gran parte della sua durata segue sempre lo stesso leit motiv. Alla fine dei conti, “The Fall Of Ideals” è un album ispirato e formalmente più che buono – che non esitiamo a consigliare a tutti i fan dei Killswitch Engage – però noi preferivamo gli All That Remains di un paio d’anni fa… meno prevedibili e più genuini!

TRACKLIST

  1. This Calling
  2. Not Alone
  3. It Dwells In Me
  4. We Stand
  5. Whispers ( I Hear Your )
  6. The Weak Willed
  7. Six
  8. Become The Catalyst
  9. The Air That I Breathe
  10. Empty Inside
  11. Indictment
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.