ALTARS ABLAZE – Life Desecration

Pubblicato il 20/09/2022 da
voto
7.5
  • Band: ALTARS ABLAZE
  • Durata: 00:30:52
  • Disponibile dal: 16/09/2022
  • Etichetta:
  • Lavadome Productions

Spotify:

Apple Music:

In un periodo particolarmente fecondo per la nascita di nuove promesse in ambito estremo, trova spazio anche il lanciatissimo esordio degli Altars Ablaze, dal titolo “Life Desecration”, una fulminea badilata di mezz’ora che concentra al suo interno varie interpretazioni da poter associare al concetto di violenza. I Nostri, musicisti veterani della scena death metal ceca, decidono di puntare molto del loro straripante impatto sulla velocità estrema, sottolineata in primis da un suonato alla batteria davvero impressionante nei serratissimi blast beat e nei fitti accompagnamenti della cassa, elemento che rende ancor più terremotante il solido comparto della chitarra, del basso e della voce. Brani come l’opener o “Shrine Destroyer” si districano massicce in veloci passaggi strumentali, mai disdegnanti un certo gusto epicheggiante che potrebbe ricordare i Behemoth di “Demigod” o “Evangelion”, annerito però da un potente sentore oscuro che richiama le gesta di Incantation, Angelcorpse ed un po’ tutta la scena death metal americana targata anni Novanta. Una fusione tra melodie più eleganti (“Drenched In Wrath And Blood”) ed istanze più istintive (“With Bone Crowns And Iron Scepters”) che scuote con vigore ed arricchisce l’assalto frontale degli Altars Ablaze di elementi accessori parimenti efficaci. “Glorification Of The Rats” potrebbe rappresentare il manifesto artistico di questa band: le velocità rimangono sempre sostenute, mentre il sound acido e la dissonanza del black metal si fonde con il potente substrato del death metal in un connubio che sembra trarre il meglio da entrambe le parti, accompagnate dai taglienti interventi in screaming che rivelano finalmente un lato più sinistro e malefico posseduto da “Life Desecration”. L’impronta degli Heaving Earth, band primaria da cui proviene il chitarrista Tomáš Halama ed in cui hanno gravitato diversi dei membri degli Altars Ablaze, rimane ben impressa sulla musica di questo progetto, soprattutto nella sopracitata prestazione batteristica e nel suono grosso e corposo delle chitarre, ma è pur ben evidente la volontà di espandersi oltre introducendo una forte componente ‘black’ che può dirsi riuscita sotto molti aspetti. Il rombo del tuono di “Life Desecration” sa mostrarsi duraturo e vincente anche contro il tempo, frutto di un’ispirazione costante e ben congeniata, secondo il volere di una band a cui piace tenere sotto controllo il proprio impeto senza temere però di mostrarlo e scatenarlo a piena potenza non appena possibile.

 

TRACKLIST

  1. For The Lifeless Love Of A Crucified Corpse
  2. Life Desecration
  3. Shrine Destroyer
  4. Across The Empires Of Death
  5. Drenched In Wrath And Blood
  6. With Bone Crowns And Iron Scepters
  7. Beneath The Smouldering Ruins
  8. Glorification Of Rats
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.