ALTER BRIDGE – Live At The O2 Arena + Rarities

Pubblicato il 31/08/2017 da
voto
7.0
  • Band: ALTER BRIDGE
  • Durata: 03:31:30
  • Disponibile dal: 08/09/2017
  • Etichetta: Napalm Records
  • Distributore: Audioglobe

Se i Rammstein ormai fanno uscire più DVD che album, bisogna dire che anche gli Alter Bridge sono sulla buona strada per quanto riguarda i live CD, arrivati ormai a quota tre a fronte di cinque dischi in studio. Dopo Amsterdam e Wembley, e tralasciando l’ormai abortito concerto milanese, tocca stavolta allo show tenuto l’anno scorso alla O2 Arena, per l’occasione presentato dalla Napalm in un lussoso triplo CD (o quadruplo LP, formato ultimamente sempre più di moda), arricchito con l’occasione da un dischetto di rarità. Partendo dal piatto principale, come ben saprà chiunque abbia assistito ad un loro concerto, non possiamo che lodare per l’ennesima volta la performance del quartetto di Orlando, trainato come sempre dall’ugola d’oro di Myles Kennedy e dal tocco magico di Mark Tremonti, anche se purtroppo la scaletta è incentrata sull’ultimo “The Last Hero”, disco di per sé non all’altezza dei predecessori, e da cui vengono per di più pescati molti tra i brani meno ispirati (“Writing On The Wall”, “The Other Side”, “Poison In Your Veins”). Fortunatamente, ad innalzare il livello insieme alle più trascinanti “Show Me a Leader” e “My Champion”, ci pensano i quattro pezzi a testa estratti dal penultimo “Fortress” (su tutti la trascinante “Cry Of Achilles”) e dall’ancora più datato “Blackbird” (tra cui una toccante versione acustica di “Watch Over You”), mentre “AB III” e “One Day Remains” vengono rappresentati con il minimo sindacale, lacuna giustificabile con la volontà di non ripetersi rispetto ai due precedenti capitoli live. Per quanto riguarda le rarità (alcune delle quali peraltro già facilmente reperibili sulle piattaforme di streaming), come spesso succede in questi casi le B-sides tengono fede al loro nome, giustificando la scelta di non includerle nell’edizione regolare; nondimeno, soprattutto la prima metà si fa apprezzare riportando in auge sia le sonorità più ‘solari’ di “Open Your Eyes” (“Breathe”, “Solace”) che quelle più heavy di “Blackbird” (“New Way To Live”, “Damage Done”, “We Don’t Care All”). Nel complesso dunque, pur in un contesto inflazionato come quello descritto in apertura, “Live at the O2 Arena + Rarities” rappresenta un utile compendio per i fan più completisti, ma anche una piacevole testimonianza per chi vuole rivivere tra le mura di casa la magia di una delle migliori rock band in circolazione.

TRACKLIST

  1. The Writing On The Wall
  2. Come To Life
  3. Addicted Pain
  4. Ghost Of Days Gone By
  5. Cry Of Achilles
  6. The Other Side
  7. Farther Than The Sun
  8. Ties That Blind
  9. Water Rising
  10. Crows On A Wire
  11. Watch Over You (Solo Acoustic)
  12. Isolation
  13. Blackbird
  14. Metalingus
  15. Open Your Eyes
  16. Show Me A Leader
  17. Rise Today
  18. Poison In You Veins
  19. My Champion
  20. Breathe
  21. Cruel Sun
  22. Solace
  23. New Way To Live
  24. The Damage Done
  25. We Don’t Care At All
  26. Zero
  27. Home
  28. Never Born To Follow
  29. Never Say Die (Outright)
  30. Symphony Of Agony (The Last Of Our Kind)
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.