AMEN – Death Before Musick

Pubblicato il 18/05/2004 da
voto
7.5
  • Band: AMEN
  • Durata: 00:43:01
  • Disponibile dal: 23/08/2005
  • Etichetta: Columbia
  • Distributore: Sony

Gli AMEN esistono. Il gruppo dell’icona distruttiva Chasey Chaos dopo essersi sfasciato totalmente sotto i colpi del music biz e della stessa foga anarchica del frontman, rinasce dalle proprie ceneri. Non è mai morta l’energia dei singoli componenti, che stanno ridando linfa ad altre band (Larkin nei Godsmack, altri nei Soulfly). Il monicker AMEN è oramai esclusiva del pazzoide trascinatore di folle Chaos (mai nome d’arte fu più azzeccato), che dopo essersi fatto cacciare da Roadrunner (definita una label nazista (!!!)) e dalla Virgin/I AM del guru Ross Robinson, ce l’ha fatta ancora una volta: ora si è unito ed è stato aiutato da un personaggio dalla pari carica anarchico delirante, nientedimeno che il System Of A Down Daaron Malakian, che li ha scritturati per la sua nuova etichetta Eat Ur Music (sotto Columbia)! Ce la farà il nostro eroe a spaccare di nuovo o senza la vecchia band e senza Ross Robinson o diventerà un punkabbestia come tanti? La risposta è semplice: il nuovo album è una molotov, esplode in faccia e lascia le scheggie infilate nella carne. Non si sente l’assenza del producer, e la nuova line-up, seppure palesemente inferiore agli ex- Snot, riesce nel compito di tirar fuori il suono che ha caratterizzato gli Amen: bordate semplici e dirette, che danno vita a un album che non sfigura affatto accanto ai precedenti, un punk metal distruttivo ed esemplare. La passione è inestinguibile ed è rintracciabile facilmente in tutte le song, dal sapore forse più punk dei precedenti. Chasey Chaos è posseduto da Jello Biafra e sforna polemica verso tutto e tutti, religione, politica e società, impersonificando l’icona punk che è finanziariamente fallimentare, ma ideologicamente ineccepibile, in una parola ‘contro’. “California’s Bleeding”, oltre a perfetto singolo, è il manifesto dell’intero album, feroce, ruvido e destabilizzante, omogeneo e incazzato dall’opener alla ultima nota. Indistruttibili.

TRACKLIST

  1. Liberation for...
  2. Hello (One Chord Lovers)
  3. California's Bleeding
  4. Abolishment of Luxury
  5. Money Infection
  6. Westwood Fallout
  7. Oblivion Stereo
  8. Please Kill Me
  9. Exterminate!
  10. We Got the Bait
  11. Neutron Liars
  12. Sorry, Not Sorry
  13. Bring Me the Heads
  14. F*** in LA
  15. Summer of Guns
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.