AMOK – Necrosapiens

Pubblicato il 01/03/2004 da
voto
5.5
  • Band: AMOK
  • Durata: 00:19:11
  • Disponibile dal: //2003
  • Etichetta:
  • Distributore: Millenium Agency

Il quartetto elvetico esordisce con questo interessante mini cd, contenente cinque violenti brani imperniati sul brutal death di stampo classico. Trattandosi di un lavoro autoprodotto, la produzione non è un granché e specialmente il suono della batteria ne risente, risultando opaco e legnoso, complice anche la prestazione non propriamente esaltante di Edward. La qualità dei brani quivi presenti si attesta sulla sufficienza stiracchiata, visto che ci sono delle imperfezioni da correggere per ottenere importanti migliorie nella prossima eventuale release… a partire dai soli di chitarra che in certi frangenti sono eseguiti con pressappochismo sino ad arrivare al growl di Ugo, baritonale sì, ma troppo poco corposo e ficcante. Buoni invece i riff disegnati dall’axeman Philippe, che dimostra di avere delle buone idee di base da sviluppare al meglio in futuro. Il sound del basso è distorto e solamente in pochi momenti riesce ad emergere dagli altri strumenti, soffocato – come già esplicato – da una produzione non troppo convincente. L’inizio di carriera della band non è esaltante, ma una pesante stroncatura sarebbe ingiusta nei confronti di un gruppo che giustamente deve avere la possibilità di crescere e di giocare al meglio i propri assi nella manica. Rimandati.

TRACKLIST

  1. Cadavers
  2. This Land Of No One
  3. Molested
  4. Idle And Silent
  5. Zezak Evil Legion
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.