ANDRE MATOS – The Turn Of The Lights

Pubblicato il 12/10/2012 da
voto
5.5
  • Band: ANDRE MATOS
  • Durata: 00:52:28
  • Disponibile dal: 19/10/2012
  • Etichetta: earMusic
  • Distributore: Edel

L’impressione, ascoltando il nuovo album di Andre Matos “The Turn Of The Lights”, è che si sia rotto qualcosa, che si sia ‘spenta la luce’. Ci aveva lasciato tre anni fa con il valido “Mentalize”, testimonianza di una forma smagliante e di una immutata capacità di stupire i propri affezionati. E’ per questo che la delusione provata all’ascolto del nuovo lavoro si è rivelata più bruciante del previsto. Tutto qui dentro appare smorzato, incolore. Un Matos svogliato e non particolarmente in forma dal punto di vista vocale ci accompagna in un’interminabile ora di power progressive metal privo del mordente (e della produzione) a cui sempre ci aveva abituati in passato. L’album parte con due pezzi assolutamente insipidi, “Liberty” e “Course Of Life”, lasciandoci con quest’ultima la possibilità di provare con mano quanto appena detto: trattasi di un pezzo sulla falsariga di “Pride”, il pezzo più energico del capolavoro “Ritual” degli Shaman, che certifica come il nuovo corso (anzi il nuovissimo corso) sia una versione morfinica del recente passato. A seguire la title track, appena sufficiente se non consideriamo il fatto che le melodie sono tutt’altro che memorabili, e la scandalosa “Gaza”, dove tocchiamo il punto più basso dell’intera carriera del cantante carioca. Ora la situazione non può che migliorare, infatti troviamo finalmente pezzi più a fuoco come “Unreplaceable”, “On Your Own”, anche se la voglia di ascoltare Angra e Shaman cresce a dismisura col procedere dell’ascolto. La seconda metà dell’album scorre senza particolari momenti di interesse, fatta eccezione per la oscura e malinconica ballad “Sometimes”, decisamente in linea con un Matos che, lo confessiamo, ci preoccupa un po’. La venatura oscura che permea tutto l’album non aveva mai campeggiato su nessuna creatura del buon Andre, e francamente mal si sposa con la sua sensibilità musicale. Non ci sentiamo di bocciare in toto questo “The Turn Of The Lights”, perché comunque il livello è decisamente nella media se confrontato con altre realtà del genere e la band di supporto si è dimostrata all’altezza, ma ci auguriamo che il Nostro si possa riposare, raccogliere le idee e scegliere con accuratezza i prossimi passi.

TRACKLIST

  1. Liberty
  2. Course Of Life
  3. The Turn Of The Lights
  4. Gaza
  5. Stop!
  6. On Your Own
  7. Unreplaceable
  8. Oversoul
  9. White Summit
  10. Light-Years
  11. Sometimes
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.