ANGELS REJECTION – Angels Rising

Pubblicato il 16/06/2009 da
voto
6.5
Streaming non ancora disponibile

Gli Angels Rejection sono un quintetto del gallaratese attivo dal 2006 e che con questo “Angels Rising” esordisce nell’affollato panorama discografico nostrano. I nostri non tentano neppure per un secondo di nascondere quella che è la loro primaria influenza, ovvero gli Avenged Sevenfold, superpotenza del rock contemporaneo che viene idolatrata ed osteggiata in eguale misura. Ebbene, i quattro brani di questo demo citano la band di M. Shadows in ogni singola nota: ecco quindi le melodie chitarristiche di stampo helloweeniano, le clean vocals alternate al growling, richiami vari ora agli In Flames ora ai Pantera e sentore di metalcore da classifica. Gli ingredienti ci sono tutti, tranne l’indubbio talento che accompagna i Sevendold e non i lombardi. Comunque sia i ragazzi riescono a divertire con la loro miscela esplosiva, soprattutto nei frangenti più catchy e power-oriented, come ad esempio nella lunga “Vehement Severance”, dove le varie anime del loro sound si amalgamano piuttosto bene. Pollice verso invece per “Standing Over Filth”, più vicina al groove metal ed al metalcore, dove i ragazzi non riescono ad azzeccare nemmeno una melodia. La conclusiva “Shades” è in definitiva un power thrash discretamente concepito ma che a volte gira un po’ a vuoto. Cosa possiamo dire degli Angels Rejection? Tutto sommato, nonostante la derivatività della proposta, la band riesce a tratti a divertire e per questo andrebbe premiata; rimane il fatto che ci piacerebbe sentire M. Suicide, S. Brutal, L. Storm, HC Sicked e The One (questi i nickname dei vari componenti) alle prese con del materiale più personale. Nel frattempo consigliamo comunque di andare a vedere le loro facce da simpatici tiraschiaffi dal vivo, dove, dati i presupposti, il coinvolgimento è garantito.

TRACKLIST

  1. Crowings Time
  2. Vehement Severance
  3. Standong Over Faith
  4. Shades
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.