ANMOD – Monstrosity Per Defectum

Pubblicato il 18/04/2008 da
voto
4.5
  • Band: ANMOD
  • Durata: 00:32:10
  • Disponibile dal: //2008
  • Etichetta: Deity Down Records
  • Distributore: Andromeda

C’è modo e modo di suonare old school death metal. Si può farlo con esperienza, classe e un mare di ispirazione come i vari Bloodbath, Blood Red Throne o Hail Of Bullets (lo ripetiamo: preparatevi al debut di questi ultimi!) o si può farlo con tanta ammirazione per i grandi del genere e nulla più. I brasiliani Anmod, recente scoperta dell’emergente etichetta olandese Deity Down Records, rientrano in quest’ultima categoria. Molta buona volontà, una furia che non si arresterebbe davanti a niente e nessuno, ma anche una grandissima penuria di estro e talento. Spiace essere duri con la band, ma è praticamente dal 1990, anno di uscita del celebre “Eaten Back To Life”, che siamo subissati da cloni dei Cannibal Corpse senza arte nè parte. Capiamo che per gli Anmod il gruppo capitanato da Alex Webster sia un esempio e un punto di riferimento, ma non sappiamo davvero che senso possa avere realizzare l’ennesimo tribute album mascherato da disco di inediti dopo quasi un ventennio in cui tale stile è stato riletto e rivisitato già in tutte le salse possibili e immaginabili. Certo, il batterista Johnny R.R. è semplicemente una macchina da guerra, l’impatto, come accennato, è notevole… ma dopo due pezzi eravamo già in grado di predire come si sarebbe sviluppata tutto il resto della tracklist! Va bene prendere esempio e lasciarsi ispirare da chi ha fatto la storia di questo genere (in questo caso, oltre ai Cannibal Corpse, segnaliamo Deicide e Vader), ma se si scopiazza soltanto, senza curare adeguatamente il songwriting, il risultato finale non può che essere scadente. Chissà, magari gli Anmod miglioreranno con il passare degli anni, come è successo ai loro connazionali Krisiun, ma per ora non possiamo far altro che bocciare queste dodici banalissime tracce.

TRACKLIST

  1. Serpent-Legged
  2. Anmod
  3. Hung Up At The Pale
  4. Wretchedness And Decay
  5. Outwitted By Redeeming Features
  6. Behold
  7. Absence Of An Upper World
  8. Impending Loss
  9. Weakness Of Will
  10. Thoughtlessness
  11. Surcease
  12. Monstrosity Per Defectum
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.