ANOMALOUS – OHMnivalent

Pubblicato il 11/04/2011 da
voto
5.5
  • Band: ANOMALOUS
  • Durata: 00:55:21
  • Disponibile dal: 15/03/2011
  • Etichetta:
  • Brutal Bands
  • Distributore: Masterpiece

Spotify:

Apple Music:

Dopo aver dato alle stampe un EP, gli Anomalous debuttano con “Ohmnivalent” che esce sotto l’etichetta Brutal Bands. Il loro sound è facilmente canalizzabile in questo calderone sempre più sconfinato che è quello del technical/progressive death metal. Nulla da dire sul genere in sé che tutto sommato ci piace, il problema risiede nel fatto che non sempre i gruppi che si cimentano in questo genere sono esattamente i nuovi Atheist. E’ il caso di questo quartetto statunitense, che sembra aver studiato a dismisura tutte le tecniche ritmiche e chitarristiche possibili ed (in)immaginabili, usando ribassamenti chitarristici, tecniche astruse e suoni campionati, interferenze elettroniche e chi ne ha più ne metta, il tutto per rendere il suono più caotico possibile – però con una produzione pulitissima e potentissima. Il risultato è il solito polpettone sonoro che prende pari pari le strutture sbilenche dei Meshuggah, insieme alla loro verve jazz (insieme a quella degli Atheist e dei Cynic) e al loro modo di intendere gli assoli così particolare e distintivo. Poi, tanto per aggiungere un po’ carne al fuoco, irrompono le ormai classiche cascate di note e fraseggi controtempati da mal di testa, che vengono alternati ad alcuni (brevi fortunatamente) stacchi cadenzati che ci portano alla mente quanto di brutto fatto da gente tipo Beneath The Massacre. A questo punto la frittata è fatta, il senso logico e la cognizione di causa nel comporre canzoni sembra essere un optional non pervenuto e al termine dell’ascolto ci rimane la classica sensazione del “tanto rumore per nulla”. Sicuramente a qualcuno questo “Ohmnivalent” piacerà, altri lo troveranno innovativo, altri particolare. A noi sembra più che altro minestra riscaldata.

TRACKLIST

  1. Premateria (A Fire Birth)
  2. The Seraphim Veil
  3. Bicruciforms the Eternal Return
  4. OHMnivalent
  5. Mitosis
  6. Panecea
  7. Hypnagogue
  8. Demiurge
  9. Binary Resurrection
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.