ANOTHER PERFECT DAY – The Gothenburg Post Scriptum

Pubblicato il 07/09/2010 da
voto
7.0
  • Band: ANOTHER PERFECT DAY
  • Durata: 00:49:36
  • Disponibile dal: 30/04/2010
  • Etichetta:
  • Supreme Chaos Records

Spotify:

Apple Music:

Non crediamo proprio che l’album degli Another Perfect Day, dal titolo emblematico, sia l’ultimo lascito in campo musicale da parte della gloriosa death metal di Gothenburg. Molti altri continueranno a mantenere un vita (chi copiando e chi cercando di ravvivare quel mitico ‘sound’) il death metal partorito in Svezia ormai una ventina di anni fa. Però l’appendice degli Another Perfect Day è sicuramente degna di nota e dimostra una sufficiente personalità per essere una sorta di tributo-omaggio a ciò che fu un grande momento della musica metal in terra svedese. Bisogna fare i complimenti al bravo Kohle, in pratica unico membro della formazione da quando la band resuscitò nel 2005 dopo essersi sciolta nel 1999. Bisogna risalire persino al 1997 per trovare l’ultima incisione della band (un EP), ma questi anni sono evidentemente serviti per fare da incubatrice a questo lavoro davvero curato. Gli amanti dei Dark Tranquillity dei primi anni del millennio o i nostalgici del sound di “Whoracle” degli In Flames non faranno difficoltà ad assorbire le note ‘swedish’ di questo ragazzo tedesco evidentemente cresciuto a pane e death metal melodico svedese. “The Gothenburg Post Scriptum” è un album ottimamente registrato, ovviamente molto ‘swedish’, ma suona comunque assai moderno ed i brani sono molto curati e piacevoli da ascoltare. Non si tratta solo di copiare quanto fatto da altre band in passato, gli Another Perfect Day cercano di esprimere ciò che per la loro crescita musicale sono stati i gruppi svedesi di qualche lustro fa. Un proprio piccolo e modesto contributo a ciò che era ed è tutt’ora il sound di Gothenburg. Sarebbe un peccato liquidare questa release come l’ennesina fotocopia senza arte né anima. Lodevoli le prestazioni alla voce di illustri ospiti: Dan Swanö sulla dolcissima “The Ghost She Slept Beside Me” e Jagger dei Disbelief su “In The End…The End”, tanto per citarne un paio tra coloro che hanno partecipato a questo bel progetto.

TRACKLIST

  1. for you...forever
  2. the matador
  3. the ghost she slept beside me
  4. until you bleed
  5. the great nothing
  6. in the end...the end
  7. the lullaby
  8. for us...forever
  9. composition in black
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.